Serie D: Umbertide convince in terra amerina

416
   

Nella trasferta in terra Amerina l’Umbertide Volley guidata da Fiorella Di Leone era alla ricerca di conferme. Non solo per allungare la striscia di risultati positivi che ha consentito di risalire la classifica, ma anche per dimostrare che quei risultati non fossero un fuoco fatuo. All’andata il match era stato affrontato con la massima attenzione, perché nel girone che ha preceduto la fase gold, le avversarie si erano piazzate al secondo posto, con 9 vittorie e 3 sconfitte. Un’attenzione che aveva pagato un dividendo da 3 punti senza cedere parziali e che era auspicabile si ripetesse nel fortino avversario.

L’operazione riesce in pieno anche al ritorno. Identico il risultato, anzi con il valore aggiunto rappresentato dalla conquista del secondo parziale, all’inizio del quale le umbertidesi erano andate sotto in modo consistente, risollevandosi però con caparbietà e senza mai abbattersi.

IL MATCH si apre con Umbertide a spingere molto, sia al servizio, sia in attacco. La spinta produce un primo solco (4 – 9) che aumenterà nel prosieguo e che porterà alla conquista del primo parziale con margine assai ampio (12 – 25). Gli errori sono praticamente insignificanti in termini numerici, con la seconda linea precisa come un metronomo e con il muro a toccare spesso e volentieri.

Tutto sembrerebbe facile, ma alla ripresa del gioco le ospiti sono preda di un calo di tensione e di attenzione del quale Amerina riesce ad approfittare al meglio. In pochi minuti le padrone di casa si portano sul 9 a 1. Coach Di Leone ferma il gioco e scuote la squadra, che sa di avere nelle corde la possibilità di recuperare e di non rimandare più di tanto il risultato finale. Lo sforzo produce i frutti sperati, tanto che il punteggio tornerà in parità, con i colpi migliori, a partire dal servizio, che tornano a funzionare (20 – 20). Ma non è finita, perché Amerina non ci sta e continua a dare battaglia. Ci vorranno i vantaggi per avere ragione della resistenza delle padrone di casa, alla fine costrette a cedere al muro e all’attacco delle umbertidesi (27 – 29).

Scampato il pericolo di allungare le ostilità, Umbertide torna quella del primo set. O meglio quella che in questo scorcio di stagione ha alzato i decibel del suo gioco. E nonostante qualche sbavatura qua e là, che costa alcuni mani out di troppo a favore dei chi sta dall’altra parte della rete, il gap è di nuovo consistente fin dall’inizio (5 – 11). Gap che aumenterà una volta assestato quanto necessario e che proietterà le biancorosse alla conquista del set decisivo (15 – 25).

LE VALUTAZIONIsono più che positive. Innanzi tutto per le difficoltà superate nel corso del match, quando invece non è infrequente assistere a getti della spugna anzitempo, quanto meno nei parziali. D’altronde recuperare uno svantaggio consistente non solo ha una valenza nell’ambito del singolo match, ma costituisce uno dei mattoni fondamentali della fiducia nei propri mezzi. Poi per come il successo è maturato, con ben tre elementi abbondantemente in doppia cifra sul tabellino personale (capitan Tempobuono a 13, Mussini a 17 e Fiorucci a 16) nonostante la chiusura in tre set; oltre alla ricezione più che positiva, in diverse occasioni in doppio +.

E per restare nel campo nei numeri, con i 3 punti conquistati la classifica è confermata. Un quarto posto che tuttavia, con ben 14 punti già a referto in questa fase, avrebbe potuto essere ben migliore con una formula del campionato diversa da quella attuale. Ma tant’è, perché a questo punto, per aspirare a qualcosa in più, proprio in ragione di una formula senza possibilità di scontri contro le avversarie dirette, oltre a continuare a vincere, si potrà solo sperare nelle eventuali disgrazie o fortune altrui. Cosa assai improbabile, perché mancano solo due turni rispetto all’inizio dei play off. Diciamo però che continuare a centrare risultati positivi, se non per la classifica e per gli abbinamenti degli scontri diretti, servirà senz’altro a rinvigorire il morale.

AMERINA PALLAVOLO ASD – VOLLEY UMBERTIDE  0–3 (12-25, 27-29, 15-25)

AMERINA PALLAVOLO ASD: Anselmi (C), Trippa, Bonifazi, Zecca, Schiaroli, Sicilia, Balestrucci, Coralloni, Barcherini, Binnella, Borioli, Moscucci (L1) Ragugini (L2)

Allenatore: Luca Crocoli

VOLLEY UMBERTIDE: Tempobuono Viola (C)13, Locchi5, Tempobuono Vittoria8,Lang 5, Mussini17, Fiorucci 16,Minelli, Saltalippi, Riccardini, Morbidoni 2, Giulietti (L)

Allenatore: Fiorella Di Leone