La Zambelli Orvieto affila le armi per lo scontro finale a Caserta

139
foto: Maurizio Lollini

La Zambelli Orvieto affila le armi per lo scontro finale a Caserta. Serie di finale play-off in parità: in terra campana c’è in palio la promozione in A1

Golden Tulip Volalto Caserta e Zambelli Orvieto di nuovo di fronte per conquistare l’ultimo treno che vale promozione in A1. La serie di finale play-off è in parità e in terra campana (domenica 19 maggio) è in programma la sfida decisiva.

Al quinto confronto stagionale le due compagini si conoscono in maniera approfondita, i pregi possono essere sbandierati ed i difetti nascosti, ma ormai la tattica dei due schieramenti è chiara ai tecnici in panchina ed alle atlete in campo.

Due volte hanno vinto le campane e due volte hanno vinto le umbre, il fattore campo è stato sovvertito durante la stagione regolare e rispettato durante questa serie dei play-off, l’incertezza regna dunque sovrana.

A fare la differenza in questo confronto dall’incredibile valore tecnico sarà con tutta probabilità la tenuta mentale e la resistenza fisica, due aspetti che vedono partire sullo stesso piano le nemiche.

Le padrone di casa allenate da Dragan Nesic sono giunte agli spareggi per il salto di categoria in ottima condizione e viaggiano sull’onda dell’entusiasmo per aver dato prova del loro valore e potendo contare su una tifoseria rumorosa e colorata.

Pronte a dare il proprio contributo fattivo le atlete più navigate come ad esempio la palleggiatrice Ludovica Dalia che è il faro illuminante del gioco e la centrale Vittoria Repice che è specialista della fast.

Le rupestri guidate dal tecnico Matteo Solforati sanno di aver superato ogni più rosea aspettativa della vigilia e godono di una aumentata autostima che potrebbe essere di stimolo e di aiuto nel momento più delicato e rilevante.

Tra le ospiti una parte rilevante la dovrebbero avere la libero Giada Cecchetto chiamata a neutralizzare le iniziative d’offensiva altrui, e la schiacciatrice Sofia D’Odoricodeputata a finalizzare i palloni roventi.

Pochi gli interrogativi da risolvere per gli avversi schieramenti che dovrebbero confermare i soliti titolari, ci sarà semmai da verificare chi dalla panchina potrà dare il suo contributo per far pendere l’ago dalla propria parte quando sarà necessario.

Tutto è pronto dunque per questa notte delle stelle, una gara senza appello che sembra una pellicola degna della miglior sceneggiatura, quello che è certo è che la Zambelli ci proverà ad iscrivere il suo nome nella storia.

In parità i precedenti d’archivio che si disputano dalla passata stagione, gli scontri diretti sono stati vinti tre volte a testa, per questa settima sfida sono stati designati gli arbitri Matteo Lorenzi (MC) e Roberto Guarnieri (CT).

Possibili titolari Caserta: Dalia ad alzare in diagonale con Matuszkova, Repice e Frigo centrali, Cella e Melli attaccanti di banda, libero Maggipinto.

Probabile sestetto Orvieto: Prandi in regia, Decortes opposta, Montani e Ciarrocchi al centro, D’Odorico e Bussoli schiacciatrici, Cecchetto libero.