B maschile: Foligno torna a mani vuote da Civita Castellana

134
   

L’occasione era di quelle ghiotte per i falchetti, impegnati nella trasferta di Civita Castellana. Con i laziali a 8 punti e Foligno appena un punto sopra, la partita sapeva di scontro diretto. Però la squadra guidata da coach Provvedi ha dovuto fare i conti, ma questo si sapeva, con una formazione molto ben organizzata.

L’organizzazione dei padroni di casa è scesa in campo fin dalle prime battute. Anzi, si perdoni il gioco di parole, è proprio dalla battuta che Civita Castellana ottiene un saldo vantaggioso, sfruttando poi a dovere le occasioni propizie in fase di cambio palla. Finisce con un + 6 a favore della squadra di casa (25-19).

Al rientro in campo Foligno è abile a sfruttare qualche scricchiolio nel gioco avversario, per lunghi tratti andando punto a punto. Si lotta su tutti i palloni, con gli ospiti che recriminano su un paio di decisioni arbitrali, ma alla fine, ai vantaggi, la zampata finale è di Civita Castellana (30-28).

La spinta dei biancocelesti si esaurisce nel terzo set, quando i padroni di casa affondano il colpo finale rimanendo sempre al controllo delle operazioni e mantenendo sempre le distanze fino alla conquista del terzo e decisivo parziale (25-21).

Tutto sommato sono più i meriti di Civita Castellana che i demeriti di Foligno, che già dal prossimo turno, tra le mura amiche, sarà chiamata al riscatto. Ma sarà un riscatto tutt’altro che facile, perché dall’altra parte della rete ci saranno i toscani di Arnovolley, primi in classifica a punteggio pieno, con soli due set ceduti nei 7 match disputati finora.

ECOSANTAGATA CIVITA CASTELLANA – ITALCHIMICI INTERSISTEMI FOLIGNO  3 – 0

(25-19, 30-28, 25-21)

ECOSANTAGATA CIVITA CASTELLANA: Rossi 19, Petri 9, Ceccobello 9, De Fabritiis 7, Consalvo 5, Cordano 1, Andreini (L1), Antonini 2, Sorrenti 1, Bazzaro 1, Gemma, Mengolini; n.e.: Stefanini (L2), Moroni (b.s. 7, 7 ace, 7 muri, 10 errori)

Allenatori: Fabrizio Grezio e Giuseppe Nicolini

FOLIGNO: Scialò 15, Dipasquale 11, Bucciarelli 10, Carbone 7, Merli 5, Gallo 2, Schippa (L1), Maracchia 1, Basco, Buttarini (L2); n.e.: Faba, Beddini, Guerrini, Morosi (b.s. 13, 2 ace, 14 muri, 12 errori, 12 errori)

Allenatori: Riccardo Provvedi e Fabio Bovari

Arbitri: Gianpaolo Panzeca e Sarah Maccotta

Raffaello Agea