B maschile: Foligno corsaro contro la capolista

157
   

Il coraggio non è mai mancato alla formazione guidata da coach Provvedi. Coraggio che i folignati hanno dimostrato a tutto tondo in occasione dell’impegno andato in scena dopo la pausa pasquale, con una vittoria di carattere e di sostanza ottenuta nel fortino di Castelfranco di Sotto, ovvero la prima della classe.

Foligno parte bene, sbaglia poco e concretizza quando serve. Il primo parziale va a referto a favore degli ospiti, che riescono ad arginare a dovere la reazione dei padroni di casa (20-25).

La reazione che i falchetti avevano contenuto nel corso del primo set, torna di scena alla ripresa del gioco. I toscani attaccano con precisione e senza sbavature, conquistando la parità con discreto margine (25-18).

A quel punto tutti si sarebbero aspettati che i padroni di casa prendessero in mano il comando delle operazioni. Ma Foligno è tornata a giocare con intensità, tenendo a bada gli avversari, che hanno trovato spesso e volentieri il muro ospite a sbarrare la strada delle loro conclusioni. I biancocelesti incamerano il terzo set (20-25) e appaiono decisi a non farsi scappare l’occasione.

Il quarto set è la ciliegina sulla torta per capitan Bucciarelli e compagni, che azzannano la preda facendone un sol boccone, come il punteggio del quarto e decisivo parziale dimostra con eloquenza (14-25).

Non è fuori luogo dire che per Foligno questo sia un uovo pasquale arrivato con una settimana di ritardo, ma di grande valore. Un regalo che però alla fine tanto regalo non è. Nel senso che gli umbri se lo sono meritato ampiamente e che è al tempo stesso iniezione di fiducia e spinta in classifica. Già, perché Anguillara, che è in sostanza la diretta avversaria, ha approfittato del turno relativamente facile contro Orte. Per Foligno una sconfitta avrebbe infatti significato perdere ulteriormente contatto con la nona posizione, quella che garantirebbe la salvezza.

I tre punti incamerati fanno salire i falchetti a quota 30, in decima posizione (Anguillara è a + 2). Ma ovviamente il prossimo turno sarà di nuovo decisivo, anche se forse più favorevole a Foligno, che se la vedrà in casa contro Maxitalia Jumboffice Firenze (settima a quota 34), mentre Anguillara ospiterà proprio Castelfranco di Sotto, che certamente vorrà “vendicare” la sconfitta, tra l’altro costata la perdita del primo posto in classifica.

TOSCANA GARDEN CASTELFRANCO DI SOTTO – ITALCHIMICI INTERSISTEMI FOLIGNO 1 – 3

(20-25, 25-18, 20-25, 14-25)

TOSCANA GARDEN CASTELFRANCO DI SOTTO: Nicotra 15, Da Prato 14, Simoni 11, Testagrossa 8, Aliberti 6, Berberi 2, Taliani (L1), Ciappelli 2, Samminiatesi 1, Galoppini, Croce; n.e.: Stagnari, Dell’Endice, Parentini (L2) (b.s. 11, 4 ace, 11 muri, 21 errori)

Allenatori: Francesco Mattioli e Michel Guemart

ITALCHIMICI INTERSISTEMI FOLIGNO: Scialò 19, Dipasquale 17, Bucciarelli 11, Merli 9, Carbone 3, Basco 1, Schippa (L1), Maracchia 1, Restani, Faba; n.e.: Guerrini, Beddini, Morosi,  Buttarini (L2) (b.s. 10, 3 ace, 14 muri, 10 errori)

Allenatori: Riccardo Provvedi e Fabio Bovari

Arbitri: Emanuele Papini ed Elena Fantoni

PROSSIMO TURNO E CLASSIFICA

clicca qui

Raffaello Agea