Trevi prova a coltivare il sogno

528
Trevi prova a coltivare il sogno

Trevi prova a coltivare il sogno, batte per 3-1 Macerata ed accorcia le distanze dalla zona playoff. Ma a tre gare dal termine la strada continua ad essere in salita

Serviva una vittoria da tre punti per tenere accese le ultime speranze di playoff, e la vittoria è arrivata. Non erano partite bene le ragazze di Tardioli, molto imprecise in difesa ed il muro che faticava a contenere Grizzo e compagne. Un atteggiamento diverso ed una maggiore determinazione consentiva alla Lucky Wind Granfruttato Trevi di impattare la gara e superare poi la Roana CBF Helvia Recina. Le marchigiane sicuramente risentivano della pressione e toccava a loro commettere qualche errore di troppo. Rimane una vittoria meritata, che riaccende qualche speranza, sono ora quattro i punti di distacco dalle marchigiane.

Le formazioni.

Sestetto in campo per la Lucky Wind con le coppie Catena-Ubertini in banda, Monaci-Capezzali sulla diagonale di posto due, Tiberi-Muzi centrali, Rumori libero. Per le marchigiane in campo il 6+1 formato da Peretti in regia, opposta Grizzo, Giorgi e Pomili schiacciatrici di posto quattro, Di Marino e Rita centrali, Malavolta libero.

La cronaca.

Gara in equilibrio (9-9) con Muzi che mura con successo. Sono le ospiti a rompere l’equilibrio (11-14), attacco in pipe di Giorgi, e costringere Tardioli al time-out. Aumenta il vantaggio Macerata (12-17) che trova i corridoi giusti per passare. Ancora un time-out per le trevane, al rientro in campo Capezzali trova due ace consecutivi (15-18) e spedisce le ospiti in panchina per trenta secondi. Costagli, subentrata nel frattempo a Giorgi, trova un diagonale che la difesa locale non argina (15-21). Parziale decisamente nelle mani delle ospiti che vanno al cambio campo in vantaggio.

Parte bene Trevi (5-3) con Capezzali che martella dalla banda. Tiberi non si fa ingannare dal pallonetto di Peretti (10-7) e time-out chiesto da Paniconi. Grizzo chiude la rimonta fortemente cercata (13-13), le padrone di casa, come nel set precedente, non riescono a difendersi con ordine e lucidità. Di Marino mette a terra il primo tempo che segna il sorpasso 15-17, ma Catena sfrutta la rotazione e pone l’argine (18-17). Finale acceso (22-21), Tiberi firma un ace (23-21) ed arrivano tre palle set (24-21). Capezzali mette a terra l’ultima possibilità.

Segna il passo in inizio di terzo parziale Macerata (6-0), Capezzali dai nove metri tiene le distanze (11-5). La ricezione delle marchigiane continua a non essere impeccabile e l’attacco è impreciso. Non perdonano nulla le ragazze di Tardioli (15-7) che approfittano a mani basse e si portano in vantaggio nel computo set.

Le ospiti vogliono rientrare in partita (4-6), ma lo sforzo non è seguito da una lucidità in fase di attacco. tre errori consecutivi nel fondamentale costano il contro sorpasso (9-6). Servono trenta secondi a Paniconi per rinserrare le fila delle sue ragazze (11-11), anche se sono le trevane questa volta ad essere imprecise. Costagli per Giorgi (16-15), la scelta tattica della panchina ospite, ma sono le locali a trovare l’allungo (20-17). Costagli manda in rete il pallone (21-18), Muzi sigla un pregevole primo tempo (23-20) e Monaci dai nove metri chiude la contesa.

I tabellini.

Lucky Wind Granfruttao Trevi – Roana CBF Helvia Recina: 3-1 (21-25 25-23 25-14 25-20)

Trevi: Capezzali 22, Ubertini 13, Catena 12, Tiberi 11, Muzi 5, Monaci 3, Rumori (L1), Vujevic. N.E.: Gemma, Bozzi, Cruciani, Sabbatini (L2), Leorsini. All.: Francesco Tardioli e Albino Bosi.

Helvia Recina: Pomili 13, Grizzo 9, Rita 8, Giorgi 7, Peretti 5, Di Marino 4, Malavolta (L1), Costagli 2, Bellucci 1, Patrassi, Grilli 3. N.E.: Armellini , Barzetti(L2). All. Luca Paniconi e Michele Carancini.

Arbitri: Fiippo Erman e Antonini DI Lorenzo

Lucky Wind (b.s. 13,v. 10, muri 6, errori 17)

Roana CBF (b.s. 9, v. 2, muri 4, errori 21)

Angelo Pagano