Tra Marsciano e Bastia è lotta all’ultimo punto

830

Continua a muovere la classifica il sestetto di coach Gobbini, che riporta da Marsciano due punti dopo essere stata in svantaggio due volte. Per rimanere aggrappate al match, le ragazze della Consauto hanno dovuto fare gli straordinari, portando il secondo parziale fino a quota 29, in un bellissimo e teso testa a testa. Alla fine la spuntano le ospiti al tie-break, grazie all’ennesima ottima prova di Lisiena Volaj. Accanto a lei Francesca Codignoni, tanta sostanza e 19 punti in cascina. Bene anche Leonelli (12) e la libero Mancinelli, con Ercolanoni che disegna traiettorie in palleggio e si regala anche due punti di personale.
Per la Ecomet, è super la solita Giulia Gierek, che con 27 punti prova a spingere le sue compagne, ma niente da fare. La spunta la Consauto che, così, puó continuare ad insidiare le prime posizioni con il proprio positivo ruolino di marcia.

La cronaca. Primo set equilibrato, con Marsciano che non vuole fare onori di casa, ma – anzi – prova subito ad imporre il proprio ritmo, mettendo il muso avanti di 2-3 punti. A metà parziale è 16-14, ma la Consauto non riesce a rientrare e concede l’allungo al sestetto di casa (21-18) in modo irreparabile. Così Gierek e compagne chiudono il primo parziale 25-23.
La ripresa del gioco vede il set più spettacolare dell’intero incontro con la Consauto che non ci sta a rimanere indietro e la Ecomet, padrona di casa, che cerca di archiviare la disputa. Sembra a tratti uno scambio tennistico il match all’interno del match tra Gierek e Volaj che si scambiano cartoline, con Codignoni che supporta la schiacciatrice bastiola e permette alla Consauto di mettere il piede oltre la linea. Ma non è così facile per le ragazze di Gobbini: dal 24-24 si arriva punto a punto fino al 27-27, quando la Consauto rompe l’equilibrio e allunga in modo fatale.
Altalenante l’andamento del terzo parziale con Marsciano che prova subito a vendicare l’allungo fallito: ma il vantaggio delle padrone di casa viene ribaltato nel corpo centrale del set 15-16 quando si va a riposo per il t.o. tecnico. Al rientro, peró, è black-out Consauto, con Marsciano che concretizza una serie positiva di sei punti e ipoteca il terzo set. Troppo tardiva la reazione della School Volley, c’è ancora da inseguire.
Ma nel quarto set la Consauto ritrova la propria identità da leonesse, e lascia indietro Marsciano in un parziale senza storia: giá al primo tecnico il sestetto ospite è avanti +5. Vantaggio che tende ad espandersi fino al +7 del 14-21, che anticipa la necessità di un tie-break.
Ma al set di spareggio, l’inerzia è ancora tutta dalla parte della School, che inizia di nuovo fortissimo: Volaj e compagne mettono 3-4 punti avanti in difesa del risultato e neanche il colpo di reni della Ecomet riesce a rimettere in equilibrio il match. La spunta la Consauto 12-15 in un bellissimo e altalenante incontro, che distribuisce così 2 punti a Bastia e 1 a Marsciano.

ECOMET MARSCIANO – CONSAUTO SCHOOL VOLLEY BASTIA: 2-3 (25-23; 27-29; 25-20; 19-25; 12-15)

MARSCIANO: Brunori 1, Scarabottini 7, Chiucchiù 7, Ambroglini 11, Fagioli (L), Martinoli 2, Cipolletti 9, Gialletti 7, Gierek 27. N.E.: Orlandi, Marinelli, Palomba, Capponi.

BASTIA: Cei 1, Codignoni 19, Leonelli 12, Buzzavi 4, Ercolanoni 2, Crisanti, Tabai 5, Volaj 29, Mancinelli (L), Lomurno. N.E.: Mecarelli, Ficola (L2), Grimaldi. All.: Marco Gobbini ; Assistente: Alberto Dionigi

Ecomet: (b.s. 13, v. 7, muri 9, errori 27).
Consauto: (b.s. 9, v. 7, muri 5, errori 28).