La 3M Perugia esce a testa alta dalla sfida contro Montale Rangone

139
3M Perugia: contro Montesport è scontro salvezza. Le due formazioni sono appaiate a quota 6 punti. Coach Marangi: “Loro squadra molto giovane, Mirka Francia da stimolo per tutte le nostre atlete” Nel giorno dell'Immacolata Concezione la 3M Perugia non si ferma ed è chiamata ad un importante successo. Al “Capitini” di Pian di Massiano arriva a far visita Montesport, diretta concorrente per la salvezza. Le biancorosse e le toscane sono infatti appaiate al penultimo posto a quota 6 punti assieme a Quarrata e ad Ancona. Un eventuale successo proietterebbe le ragazze di Marangi un po’ più lontane dalla zona che scotta, quella della retrocessione. Anche perché, le altre due concorrenti se la vedranno fra di loro in un altro importantissimo match ai fini della salvezza. Il tecnico delle perugine presenta così le avversarie del Montesport. “Sono una formazione davvero molto giovane – dice coach Guido Marangi – La loro età media è forse la più bassa del campionato. La maggior bocca di fuoco è la schiacciatrice Giulia Pistolesi. Dovremo prestare massima attenzione ai suoi attacchi”. E poi una parantesi su Mirka Francia, in grado, con il suo ingresso in squadra nelle ultime due gare, di invertire totalmente il trend negativo della 3M. “Vedere un’atleta che ha vinto tutto rimettersi in gioco a 43 anni in B1 costituisce uno stimolo importante per tutte le altre atlete, soprattutto per le più giovani. Poi chiaramente lei conserva qualità e doti molto importanti per la categoria. Innegabile affermare che ci sta dando una grossissima mano”. Tutto il roster è a disposizione di Marangi. Questo il probabile sestetto di partenza. 3M PALLAVOLO PERUGIA: Rossit-Zirotti, Pero-Ragnacci, Bertinelli-Francia, Mastroforti (L) Appuntamento quindi sabato 8 dicembre presso la palestra del “Capitini” alle ore 17.00. Nicolò Brillo

La 3M Perugia esce a testa alta dalla sfida contro Montale Rangone. Aguero ancora vittoriosa sull’amica Francia, ma la squadra di Marangi chiude con una bella prestazione la prima stagione in B1

La 3M Perugia chiude la stagione con una sconfitta, ma a Montale Rangone contro la Emilbronzo 2000 la squadra di Marangi ha fatto la sua figura. Tre a uno il finale a favore delle modenesi guidate dall’ex Sirio Taismary Aguero, nel contesto di una partita combattuta che non ha per niente evidenziato il divario in classifica. Montale Rangone con i suoi 66 punti si giocherà nell’appendice playoff le ambizioni di promozione, mentre Perugia ferma a quota 27 ha già da tempo messo in cantiere una preziosa salvezza.

“Sono soddisfatto dell’andamento della partita – commenta il tecnico biancorosso Marangi – perché la squadra ha tenuto testa ad un avversario molto forte. Le ragazze hanno concluso bene la stagione, evidenziando diversi miglioramenti che testimoniano la bontà del lavoro svolto in questi mesi”.

In terra emiliana Marangi ha dato spazio a tutto il roster a disposizione. Oltre alla solita Francia, c’è da registrare la prestazione di Roberta Zirotti, tornata a varcare la doppia cifra (15 punti) dopo un periodo di appannamento e quella della giovane Chiara Terchi, che ha fornito un ottimo contributo per due set e mezzo. Bene anche chi è entrato dalla panchina, a testimonianza che il gruppo ancora una volta ha fatto la differenza.

La prima stagione in B1 della 3M Perugia si chiude con un bilancio positivo: salvezza al primo colpo e senza affanni. Merito della squadra, di Marangi e del suo staff e di una società che ha saputo ‘gestire’ il momento difficile iniziale e ‘investire’ sul ritorno in campo di Mirka Francia, autentica trascinatrice e campionessa intramontabile.

EMILBRONZO 2000 MONTALE RANGONE – 3M PERUGIA 3-1 (25-20, 22-25, 26-24, 25-23)

MONTALE RANGONE: Brina 23, Aguero 18, Bandieri 16, Fronza 9, Bonifazi 3, Severi (L), Marinelli, Cioni, Sandoni, Mukai. N.E. Buffagni, Vece. All.: Tamburello. Vice: Vellani.

PERUGIA: Francia 17, Zirotti 15, Ragnacci 9, Nana 7, Cicogna 7,  Rossit 4, Tarducci 4, Terchi 2 Pero 2, Bertinelli 1, Mastroforti (L). All.: Marangi. Vice: Vinti.

ARBITRI: Boscato e Colella