Russo: “Soddisfatti per la partenza, ma pensiamo subito a gara 2”

204
Russo:

Il centrale della Sir dopo la vittoria casalinga con Milano: “Sarà tutta un’altra partita, lombardi affamati davanti al loro pubblico”

   

Domenica di riposo e recupero per la Sir Safety Susa Perugia che ieri pomeriggio ha iniziato nel migliore dei modi la propria avventura nei playoff scudetto.

Successo rotondo dei Block Devils contro Milano in gara 1 dei quarti di finale. Successo accompagnato da una prestazione davvero importante dei ragazzi del presidente Sirci apparsi fin da subito sul pezzo, concentrati, determinati e molto carichi.

“Volevamo iniziare bene la serie, era importante – dice Roberto Russo – Siamo partiti un po’ a rilento nel primo set ed anche loro all’inizio hanno giocato molto bene. Poi dal secondo parziale siamo usciti fuori mettendo in campo il nostro gioco con qualità. Siamo soddisfatti, ma cancelliamo subito e pensiamo a gara 2 a Milano perché sarà tutt’altra partita. Loro giocheranno in casa davanti al loro pubblico, saranno affamati e cercheranno di metterci in difficoltà. Per noi sarà importante stare concentrati e pensare al nostro gioco ed alla nostra metà campo”.

Gara 1 ha messo in evidenza una Perugia molto aggressiva con il fondamentale del muro, con tanti vincenti e tanto lavoro buono per la difesa, e spietata con l’attacco dove i vari Herrera Plotnytskyi e Leon, ben innescati da Giannelli, hanno garantito percentuali di realizzazione altissime.

È soddisfatto, ma come di consueto con i piedi ben piantati in terra coach Andrea Anastasi.

“È una serie lunga, ieri abbiamo fatto appena il primo passo e devo dire che lo abbiamo fatto molto bene, giocando una buona pallavolo, in certi momenti anche brillante e sempre in controllo”.

Anastasi passa all’analisi del match.

“Nel primo set abbiamo avuto un avvio un po’ titubante. Spesso in queste gare i set sono decisi da pochi palloni ed i ragazzi sono stati bravi a gestire con freddezza ed esperienza la fase finale del parziale. Poi abbiamo raddrizzato il timone e siamo andati bene nel secondo e terzo set mettendo una marcia in più e controllando la partita. Siamo stati molto bravi a muro e quando lo siamo è dura giocarci contro. Adesso restiamo positivi ed andiamo avanti perché mercoledì c’è un’altra gara che penso sarà completamente diversa da quella di ieri e molto complicata.  Loro avranno sicuramente voglia di far bene davanti al loro pubblico, giocheranno nel loro palazzetto e noi avremo bisogno di stare molto concentrati”.