La Sir si prende il big match con Trento (3-1)

    146
    Vittoria in 4 set in un Palabarton gremito, ma la classifica è già definita

    Vittoria in 4 set in un Palabarton gremito, ma la classifica è già definita

       

    Nonostante la partita fosse ininfluente per la classifica, la Sir Susa Vim Perugia e la Itas Trentino si affrontano con grande agonismo e rispetto. Vince Perugia per 3 a 1 in un PalaBarton che mostra tutto il suo splendore arrivando quasi ai 5.000 spettatori. Nel quarto set la Itas toglie molti titolari e gioca con Sbertoli in palleggio. Peccato! Ma ci stava come scelta.

    CRONACA

    5 a 1 con grande difese e un Palabarton eccezionale che tifa e si diverte. Micheletto manda in rete per il 7 a 4 e Giannelli restituisce il favore (7-5). Plotnytskyi schiaccia una palla impossibile in pipe ed è 9 a 6. Si lotta palla su palla, grande spettacolo per gli amanti di questo sport (10-9). Tanta caparbietà negli occhi dei ragazzi della Sir Susa Vim Perugia che lotta, recupera palloni e chiude punti (14-12). 20 a 19 grazie alla battuta in rete di Micheletto che prima si era guadagnato il punto del 18 con un ace. Recupera due punti importanti la Itas Trentino in finale di set (23-22), ma al 24 a 23 ci arriva la squadra di Gino Sirci con una veloce di Russo. Primo set point lo spreca la Sir, con Semeniuk che chiede un tocco che non arriva. Si va ai vantaggi, 24 pari, ace di Semeniuk e veloce di Trento, 25 pari. Plotnytskyi conquista il 26 e chiude con una schiacciata miracolosa. 27 a 25 per Perugia.

    5 a 2, stesso inizio del primo set: la Sir parte bene e attacca sicura con Semeniuk & company. 10 a 8, Perugia mantiene la distanza di sicurezza da Trento, sempre con attenzione e carattere. 17 a 12 grazie a un Plotnytskyi scatenato in attacco. 21 a 17 con Ben Tara al servizio che chiude il punto in attacco. Ben Tara  firma anche il punto del 24 a 19. Chiude una schiacciata fuori di Trento. 25 a 20.

    5 a 8, partenza in salita per la squadra di casa che subisce un calo dopo due set giocati a tutto gas, dentro Leon. Russo conquista in veloce l’11 a 13. Ora Trento tenta di allungare la partita cercando di conquistare il set. Cala il gioco e con lui lo spettacolo, ma ci pensa Ben Tara con due battute a riportare la quasi parità (16-17). Sempre avanti la Itas, 20 a 22, con  Perugia che sbaglia in battuta più del dovuto, lasciando spazio agli avversari che ringraziano. 21 a 24, tre occasioni per Trento di chiudere il set. Attacca fuori Perugia. Si chiude 22 a 25.

    Perugia apre avanti con una progettazione di Plotnytskyi in attacco (6-3). Trento è fioca con le riserve, ormai il risultato è indifferente. Ace di Ben Tara, 10 a 7. L’Itas rincorre e Perugia mantiene i tre punti di distanza che diventano quattro grazie a Plotnytskyi (12-8). 19 a 13, la Sir continua a macinare punti con Trento che non riesce a ingranare la marcia. È inarrestabile la corsa finale della squadra di Lorenzetti che a muro non sbaglia e chiude ogni possibilità di attacco a Micheletto e i suoi. Il 24 a 16  lo conquista il solito Ben Tara. Chiude il match un errore in battuta di Nelli. 25-16.

    Donatella Binaglia