La 3M Perugia si riscatta nel derby

663
 

La 3M Perugia si riscatta nel derby. Bella vittoria della squadra di Gobbini contro le ‘cugine’ di Città di Castello. Partita emozionante e tirata, risolta dalle padrone di casa al quinto set. Il coach perugino: “Grande vittoria”

 

Il tie-break questa volta ha sorriso alla 3M Perugia. Dopo la sconfitta di misura rimediata all’esordio in casa di Moie, la squadra di Marco Gobbini ha trovato il pronto riscatto tra le mura amiche (3-2) sulle ‘cugine’ di Città di Castello. Una partita molto bella ed intensa, che ha visto le due squadre battersi punto a punto. Ha vinto la 3M perché nei momenti decisivi della partita non si è arresa, come il doppio svantaggio poteva indurre (0-1, 1-1, 1-2). Silotto e compagne hanno sopperito il gap di esperienza rispetto alla ‘truppa di Brighigna’, disputando un grande quarto set, vinto ai vantaggi e un tie-break praticamente perfetto.

CRONACA

Gobbini ha riproposto lo stesso sestetto di Moie. Manig al palleggio, Silotto opposto, M’Bra e Zirotti ai lati, Nana e Pero centrali, con Rota e Mastroforti ad alternarsi nel ruolo di libero. Prima dell’avvio della gara è stato osservato un minuto di silenzio in ricordo di Aldo Valiani, storico presidente della Libertas Perugia recentemente scomparso. Nel primo set la tifernate Errichiello ha tenuto con abilità i fili della trama e Città di Castello, a parte un breve rimonta subita (8-7), è sempre stata con la testa avanti (19-25). Nel secondo parziale, però, la 3M Perugia si è risollevata, trascinata da un’incontenibile Zirotti (25-21). Nel terzo la partita è diventata ancora più equilibrata: Perugia ha retto fino al 14-17 poi Città di Castello ha preso di nuovo il sopravvento e il vantaggio si è materializzato (21-25). Nel quarto set, come detto, le due squadre si sono date battaglia fino all’ultimo tocco. Sul 23-23 Castello ha sognato i tre punti, mentre Perugia non ha perso la speranza di raddrizzare le sorti dell’incontro. Il muro biancorosso e qualche giocata di M’Bra e Manig hanno fatto la differenza (27-25). Al tie-break la 3M è apparsa molto più serena e vivace. Non a caso ha condotto dal primo punto e chiuso con merito sul 15-9. Un risultato che ha scaldato un ‘Capitini’ vestito a festa per l’occasione e animato anche dalla presenza di una nutrita rappresentanza ospite. Da segnalare, tra un set e un altro, la piacevole e allegra sfilata delle due formazioni under 16 ‘Blu’ e ‘Rosa’ di Pallavolo Perugia, guidate rispettivamente da coach Roberto Capitini e Mirka Francia.

INTERVISTE

Marco Gobbini, coach 3M Perugia

“Abbiamo ottenuto una bella vittoria e soprattutto abbiamo disputato un’ottima gara. Mi complimento con le mie ragazze perché sono state brave a non mollare nei momenti difficili, al cospetto di un avversario forte ed esperto”.

Miriana Manig, palleggiatrice 3M Perugia

“Volevamo riscattare la sconfitta di Moie e ci siamo riuscite. L’idea era di ripartire con una vittoria da tre punti, ma per come si era messa la gara anche un successo al tie-break ha un significato importante. A Perugia mi trovo molto bene. C’è una società molto seria ed organizzata, che ringrazio per avermi dato anche l’opportunità di allenare una squadra giovanile”.

3M PERUGIA – CITTA’ DI CASTELLO 3-2 (19-25, 25-21, 21-25, 27-25, 15-9)

PERUGIA: Zirotti 21, M’Bra 19, Silotto 15, Nana 7, Manig 6, Pero 5, Sasso 1, Volpi 1, Mastroforti 1, Rota. N.E. Torrisi. All.: Gobbini. Assistente: Francia

CITTA’ DI CASTELLO: Errichiello 25, Tosti 14, Borello 12, Sergiampietri 10, Vingaretti 4, Mancini 3, Lachi 3. Cesari, Gobbi. N.E. Cruciani, Leonardi, Belotti, Fiorini, Nardi M. All.: Brighigna. Assistente: Nardi C.