Empoli fa la voce grossa a Trestina

251
   

Nella quarta giornata del girone di ritorno di serie B2 gir. H, al Palafemac la Pallavolo Empoli si impone con una gara impeccabile a dispetto delle locali che subisco il gioco preciso e veloce delle forti toscane; un sestetto, quello ospite, sicuramente costruito per il salto di categoria. L’Autostop rimane comunque in quarta posizione in classifica con 31 punti, assieme a Magione e Stia.

Brighigna parte con Gallina-Tarducci, Zani-Artini, Giunti-Mancini e Sopranzetti libero, ma deve fare a meno sia di Miliani, di Giambi M.  e di Cincinelli, ferme ai box per infortuni e influenza stagionale.

L’inizio del match promette bene con un botta e risposta tra le due compagini (4-5), la Timenet mostra i denti soprattutto a muro e prova il primo allungo (5-9), l’Autostop subisce gli attacchi delle toscane con Forconi al centro e Donati di banda; risponde Giunti con due ottimi attacchi e Zani a muro (10-13). Riparte l’Empoli che con l’ottima regia di Lavorenti torna a + 4 (13-17), Trestina pecca in ricezione, Cesari rileva  Tarducci in seconda linea, time-out Brighigna sul 14 a 20, due punti di Giubbolini prima del cambio Bassi-Giunti ma ormai le toscane hanno in pugno il set (14-24), chiude ancora la n. 9 il primo parziale (14-25).

L’Autostop parte contratta,  Donati al servizio mette in difficoltà le locali (2-8), ancora time-out Trestina, ci prova Mancini che trova buone soluzioni in attacco ma non è ancora sufficiente per frenare le toscane (5-11) che in prima linea sono più ciniche (7-13). Comincia a funzionare il muro bianconero con Zani, ace di Giunti e lungolinea di Tarducci x accorciare il gap (11-14), rispondono Giubbolini e Lavorenti con due muri punto; ancora il capitano a spronare le compagne (13-18), ma il divario fra le due squadre è ancora tanto (14-20). Brighigna cambia la diagonale opposto-palleggiatore inserendo Bassi e Polenzani sul 22 a 15, due errori bianconeri regalano la prima di 9 palle set alla Timenet che chiude anche il secondo frangente (15-25).

Terzo set:  comincia bene l’Autostop che si porta avanti grazie a maggior convinzione in attacco (4-6), coach Dani interrompe subito il momento positivo delle padrone di casa, Danti e Donati trovano la parità (7-7); ace di Gallina, Mancini e Giubbolini mettono a segno due splendidi lungolinea, è il momento dell’incontro più equilibrato e quindi più avvincente. Le toscane ingranano la quinta spingendo al servizio (13-16). Accorcia Trestina che ci crede ancora ma ogni errore pesa come un macigno (16-18) e la Timenet non perdona; ace di Lavorenti (17-21), torna Cesari in seconda linea e Bassi in prima, ancora uno sbaglio dai 9 metri (18-23), Donati chiude le ultime le ultime due palle (19-25).

AUTOSTOP TRESTINA – TIMENET EMPOLI PALL. 0-3: (14-24, 15-25, 19-25).