Sir chiamata ad uno scatto di orgoglio dopo la ultima opaca prestazione

    547
    Gara 2 Quarti di Finale Play off Campionato Italiano di pallavolo maschile Serie A1 SuperLega UnipolSai 2015/16. PalaEvangelisti Perugia, 13.03.2016

    Saranno, è davvero il caso di dirlo, brividi pasquali domani pomeriggio al PalaEvangelisti dove scendono ancora una volta in campo, per i Playoff Scudetto UnipolSai, Sir Safety Conad Perugia e Calzedonia Verona per gara 4 dei quarti di finale. Si comincia alle ore 18:00 (apertura della biglietteria alle ore 10:00 e diretta web su sportube) con il palasport di Pian di Massiano che si prepara a vivere una Pasqua di grande spettacolo. Prevendita a gonfie vele e, con ogni probabilità, spalti gremiti per il quarto atto di una serie finora molto combattuta. Dopo il successo scaligero di mercoledì in gara 3, si riprende con i Block  Devils avanti 2-1. Per Perugia dunque altra opportunità per entrare in semifinale. Ma stavolta di fronte al pubblico amico con i Sirmaniaci, meraviglioso valore aggiunto per Boban Kovac ed i suoi ragazzi, che si preparano a far esplodere il palasport di colori, tifo e passione. Preparazione tattica del match certamente particolare per il tecnico serbo dopo ben sette precedenti stagionali e due formazioni che si conoscono davvero a memoria. Eppure a rompere gli equilibri saranno anche stavolta piccoli particolari, singole giocate, specifiche azioni di gioco. Ragion per cui la squadra ha studiato con attenzione gara 3 e si è allenata in questi giorni con dentro la consapevolezza che domani al PalaEvangelisti andrà in scena “la partita” per eccellenza. Pochi dubbi di formazione per Kovac che dovrebbe confermare i sette di questi playoff con De Cecco ed Atanasijevic in diagonale, Buti e Birarelli al centro, Russell e Kaliberda martelli e Giovi libero. Consueti sette anche per Giani, tecnico della Calzedonia Verona. Baranowicz in regia, Starovic opposto, Anzani e Zingel al centro, Kovacevic e Sander schiacciatori di posto quattro e Pesaresi libero. Saranno questi i gialloblu in campo al via. Riduttivo parlare di grande attesa a Perugia. E in fondo è questo il bello dei playoff, una scarica di emozioni difficilmente equiparabile, un turbinio di sentimenti che poi la grande pallavolo sa amplificare al meglio. Cosa deciderà domani? Le solite, a livello tecnico: battuta e ricezione in primis. E le solite anche a livello morale: tanto cuore, tanta determinazione, tanta capacità di gestire i palloni che bruciano.