Serie B2 femminile: Trestina si aggiudica il derby

182

Serie B2 femminile: Trestina si aggiudica il derby. La squadra tifernate batte a domicilio Elettromil Trasimeno (3-1)

Bella vittoria dell’Autostop Trestina nella prima giornata di campionato di serie B2 femminile girone L1 contro Elettromil Trasimeno (3-1). Dopo circa 11 mesi di stop forzato, il destino ha voluto che il campionato ripartisse proprio dal derby tra le due formazioni neopromosse.

CRONACA

Le squadre ci mettono qualche minuto per riprendere il ritmo gara che mancava da troppo tempo, e viaggiano di pari punto fino al 4 a 4, poi le bianconere provano a sganciarsi e si portano prima sul 7 a 4 poi sul 10 a 5. Capitan Tarducci  suona la carica con due attacchi punto e un buon turno in  battuta che porta le bianconere sul 14 a 7. Le perugine sono più fallose, Trestina continua l’allungo fino al 18 a 11 ma Puchaczewski e compagne non demordono e riducono il gap (18-14) con un’ottima Zirotti in attacco. L’Autostop Trestina è più incisiva in prima linea e in battuta e chiude il set 25 a 16.

Nel secondo frangente ancora equilibrio (4-4), Bertinelli trova un ace in battuta e tre punti consecutivi di Tarducci riportano le padrone di casa a +4 (9-5). Le ospiti però non demordono e si rifanno sotto con la solita Zirotti, prima a muro e poi in attacco (11-8). Ragnacci e Fiorini chiudono punti importanti in attacco, Cicogna spinge in battuta e le bianconere continuano a macinare punti (19-10). Due ace di Ragnacci siglano il 21 a 10 poi Cerbella mura a tetto Zirotti. Fin troppo facile per le padrone di casa che vincono anche il secondo frangente: 25-11.

Ancora in palla il sestetto di coach Rossi ad inizio di terzo set, che fa vedere un ottimo gioco in tutti i fondamentali (8-3). Cicogna si supera con due attacchi vincenti ben orchestrati da Bertinelli. Trasimeno si riporta sotto chiudendo a muro per ben 3 volte le bianconere (9-8); rispetto agli altri, un set sicuramente molto più combattuto e vivace. Trestina vuole chiudere ma Trasimeno non ci sta e adesso è più aggressiva (20 pari). Monti e Zirotti portano avanti le ospiti (21-24) che riaprono l’incontro con l’attacco a punto di Puchaczewki (21 a 25).

Nel quarto set Trasimeno sembra aver ritrovato un gioco fluido e vincente mentre Trestina fatica a tenere il ritmo gara e sbaglia di più (3 a 6 per le ospiti). Tarducci prima e Fiorini poi accorciano le distanze (8-9).  Le ospiti guidano il set fino al pareggio delle padrone di casa sul 15 pari. L’ottima Lillacci tiene bene in ricezione, adesso entrambe le squadre spingono sull’acceleratore e si gioca punto a punto (18-18).  Trasimeno prova l’allungo (18-20), l’Autostop prova a ridurre il gap e ci riesce trovando prima il pareggio (22-22) e poi il sorpasso (23-22). Ma l’Elettromil è ancora viva, riaggancia le padrone di casa (24-24) e sorpassa di nuovo (24-25),  Tarducci si supera prima in attacco e poi a muro (26-25). E’ un set infinito ma entusiasmante! Ancora doppio pareggio delle ospiti (28-28), ma Trestina ci crede di più, chiudendo con un ottimo muro del duo Fiorini-Cerbella (30-28).