La Sir non si arena: Verona sconta la legge del Palabarton

419
Vittoria in tre set per Perugia contro un avversario privo di tre titolari 
 

Vittoria in tre set per Perugia contro un avversario privo di tre titolari

Porta a casa tre punti pieni (25-20, 25-20, 25-18) la squadra di Gino Sirci che, nonostante le assenze,  è capace di ritrovare un nuovo equilibrio. Plotnytskyi supersonico, mostra il suo talento, ormai noto a tutti che gli permetterà, probabilmente, di restare titolare per molto. Verona Volley arriva a Perugia con due centrali Cortesia e Auguerier e il libero  Bonami, tutti titolari,  fuori dal sestetto per Covid.

CRONACA

Le assenze si fanno sentire e la Sir, con il sestetto “semi-titolare” (in campo Plotnytskyi e Ter Horst), parte sempre avanti nel punteggio fino ad arrivare al 21 a 16. Si arriva velocemente al finale di set con 6 possibilità di chiudere il set. Ci riesce alla alla seconda grazie ad un errore in battuta di Verona. (25-20).

Il 4 a zero per la Sir Safety Conad Perugia fa subito capire che Perugia c’è e va come un rullo compressore. Ci prova Verona a reagire, ma Perugia non lascia spazio nonostante qualche battuta sbagliata di troppo. In un baleno si arriva al 12 a 6, ma poi la squadra di Stoytchev si riavvicina pericolosamente portandosi sul 14 pari. Cala in ricezione Perugia e per la prima volta Verona va in vantaggio 15 a 16. La Sir riparte testa bassa e conquista 6 punti che portano verso il traguardo. Il 22 a 18 è  merito di due muri di Ricci. Sul 24 a 20 Leon chiude (25 a 20).

Comincia con due ace di Plotnytskyi, migliore in campo, e Perugia che vola sul 5 a 1. Il set va veloce e in ricezione Verona soffre molto (14-11). Perugia arriva la 24 a 18 con 6 possibilità di portare a casa la partita. Il muro di Solè chiude il match (25-18).

INTERVISTE

Sebastian Solè, centrale della Sir Safety Conad Perugia:

“Abbiamo affrontato una squadra disarmata senza tre titolari. Noi abbiamo fatto quello che volevamo fare. Siamo nella giusta strada anche se ancora c’è tanto da fare”.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – VERONA VOLLEY 3-0

Set: 25-20, 25-20, 25-18

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Giannelli 2, Ter Horst 14, Ricci 6, Solè 7, Leon 15, Plotnytskyi 18, Colaci (libero), Piccinelli (libero), Travica. N.e.: Rychlicki, Russo, Dardzans. All.: Grbic

VERONA VOLLEY: Raphael 2, Qafarena 14, Zanotti 7, Nikolic 6, Mozic 6, Magalini 4, Donati (libero). N.e.: Asparuhov, Wounembaina. All.: Stoytchev

Arbitri: Stefano Cesare – Antonella Verrascina

Perugia: 11 b.s., 9 ace, 54% ric. pos., 34% ric. prf., 58% att., 8 muri
Verona: 8 b.s., 5 ace, 29% ric. pos., 10% ric. prf., 41% att., 8 muri

Arbitri: Stefano Cesare – Antonella Verrascina

Donatella Binaglia