La pallavolo fa spazio alla solidarietà grazie alla Volleyball Foligno

184

Sabato 20 novembre, in occasione del derby contro la Sir Safety Monini, la società bianco blu darà vita al PalaPaternesi ad una raccolta fondi da destinare alle associazioni Un Battito d’Ali e Giacomo Sintini e al Comitato per la Vita Daniele Chianelli. Previsti 1500 posti

‘Ali, vita, coraggio’. La pallavolo pensa alla solidarietà grazie ad una pregevole iniziativa della Volleyball Foligno. Sabato 20 novembre, in occasione della gara contro la Sir Safety Monini, valida per la sesta giornata del campionato di serie B maschile girone F (ore 18), la società folignate darà spazio ad una raccolta fondi da destinare alle associazioni Un Battito d’Ali e Giacomo Sintini e al Comitato per la Vita Daniele Chianelli.
Un’iniziativa che fa capo al Direttore Sportivo Diego Musco e che vedrà il PalaPaternesi vestirsi a festa con ben 1500 posti disponibili (obbligo green pass) e momenti di intrattenimento, con i clown di corsia dell’associazione Un Battito d’Ali e altre iniziative tra un set e l’altro.
All’ingresso previsti gli stand delle tre associazioni con i loro gadget, mentre al termine dell’incontro si terrà il cerimoniale di consegna della raccolta fondi, alla presenza del Presidente della Sir Safety Perugia, Gino Sirci, del Presidente della Volleyball Foligno Alberto Stefanecchia, dell’Assessore allo Sport del Comune di Foligno Decio Barili e dei rappresentanti delle associazioni.
I fondi raccolti saranno frutto dell’incasso dell’evento sportivo (biglietto a 12 euro – ingresso dalle 17.15), del sostegno di alcuni sponsor e saranno equamente distribuiti tra i destinatari.

“E’ un’iniziativa a cui tengo tantissimo – dichiara il Ds della Volleyball Foligno Diego Musco – perché ho avuto la possibilità di conoscere direttamente l’importanza di Un Battito d’Ali, dell’associazione Giacomo Sintini e del Comitato Chianelli e ho sentito il dovere morale di fare qualcosa. Così è nata l’idea di abbinare la solidarietà ad una gara di pallavolo. Ringrazio la mia società per il sostegno, il Comune di Foligno, tutte le aziende e le persone che si sono attivate e si stanno attivando per questo evento. Dobbiamo riempire il palazzetto, chiaramente nel rispetto delle disposizioni in materia di emergenza sanitaria e fornire un contributo importante alla quotidiana attività delle tre associazioni”.