Colpo grosso dell’Abita Infissi Bastia: la capolista Ecomet Marsciano è sconfitta per 3-1

496

Colpo grosso dell’Abita Infissi Bastia: la capolista Ecomet Marsciano è sconfitta per 3-1. Partita da incorniciare per le bastiole. Sugli scudi Uccelani, autrice di ben 24 punti

Per la nona giornata del Campionato di Serie C, l’Ecomet Marsciano del duo Severini-Simeoni fa visita al Bastia Volley di coach Raspa, decisa a proseguire la marcia che la porta, a questo scontro diretto, da prima della classe. Prova d’orgoglio del collettivo bastiolo che, agli ordini di coach Fabrizio Raspa e trascinato da una super Giulia Uccellani (24) ribalta lo svantaggio iniziale e ferma la capolista Ecomet Marsciano. Sugli scudi anche Francesca De Nigris, autrice di un’ottima gara (15), con le bastiole che ora insidiano le primissime posizioni in un quanto mai equilibrato campionato di serie C femminile.

Cronaca

Inizio set equilibratissimo, si va avanti punto a punto fino al 7-7; Carboni e Marinelli provano l’allungo, ma Uccellani pareggia. Perfetta parità che regge fino al break ospite dell’8-10, con Marsciano che prova a mettere il muso avanti (8-11). Ancora Carboni (punto diretto e muro) regalano il 12-15, ma due ace di Buzzavi fissano il risultato sul 16-16. Quando De Nigris mette a terra la palla del 20-19, Severini chiama il primo time out che fa bene alle ragazze marscianesi, Fagioli chiude la seconda linea, Carboni con un buon turno in battuta portano il set ai vantaggi (24-24). Ancora punto a punto e finale di set spettacolare: quando Bastia sembra prevalere arriva il break decisivo del 24-26 per la Ecomet Marsciano, conScarabottini che chiude il primo set. Inizio del secondo set da thriller per la squadra biancoblu: Uccellani in battuta e tanti errori portano il risultato sull’11-4, che costringono il tecnico marscianese ad un cambio (Martinoli per Brunori) ed a due time out. Bastia prima scappa (14-6), poi piano piano c’è il rientro di Marsciano che reagisce si riporta sotto (19-15) costringendo Raspa al time-out. Finale ancora tiratissimo con Marsciano che rimane agganciato e Raspa che si gioca il secondo time-out (23-21). Il time out chiamato da Raspa sortisce il suo effetto, chiude un muro di Ercolanoni. Terzo set fotocopia del primo, con il risultato, a metà set, che recita 12-12: qui si accende un po’ la partita, Marsciano  perde il controllo del set e Bastia arriva al 17-13, quando nel quadrato di gioco ospite inizia una girandola di cambi (4 su 6 titolari) che non riesce, però, a cambiare le sorti del set: chiude Uccellani 25-14. Inizio sprint nel quarto di Bastia, decisa a chiudere il set che varrebbe l’aggancio in classifica: Gradassi in attacco e Uccellani in battuta portano il risultato sul 7-2, il doppio ace di capitan Cipolletti prova a dare la scossa, ma Mancinelli in difesa e tanti errori sul campo biancoblu allargano il divario: su un attacco di Buzzavi, il risultato è 20-10. Timido rientro di Marsciano con Capponi che ferma a muro Uccellani (22-17), ma Bastia è cinica e chiude con un attacco ancora di Uccellani.

ABITA INFISSI BASTIA – ECOMET MARSCIANO 3-1

24-26; 25-21; 25-14; 25-18

ABITA INFISSI BASTIA: Uccellani 24, De Nigris 15, Buzzavi 13, Servettini 9, Tabai 6, Ercolanoni 4, Gradassi 1, Mancinelli (L). N.e.: Ndulue, Buini, Bicini (L2), Degli Esposti Fragola, Piccinini, Brunacci. All.: Raspa, vice: Dionigi

ECOMET MARSCIANO: Carboni 17, Scarabottini 11, Capponi 10, Marinelli 6, Martinoli 6, Cipolletti 5, Brunori 4, Fagioli (L), Ambroglini, Giovi, Donati. N.e.: Piandoro, Troiani, Jaku (L2). All.: Sandro Severini; vice: Marco Simeoni.

Bastia: (b.s. 10, v. 8, ricez. pos. 39%, prf. 28%, attacco 40%, muri 8, errori 10)

Marsciano: (b.s. 9, v. 9, ricez. pos. 43%, prf. 35%, attacco 32%, muri 5, errori 12)