Sir: la quarantena può costare cara

109
Sir: la quarantena può costare cara. Il portale tedesco
 

Sir: la quarantena può costare cara. Il portale tedesco “Statista” prevede una grossa perdita economica per Perugia, la più alta della Superlega

Se da un lato è più che giusto concentrarsi sull’emergenza sanitaria che ha colpito il nostro paese e pensare principalmente a salvare vite, c’è da registrare anche il fatto che qualcuno inizia a fare dei conti sul danno economico che porterà il lungo periodo di quarantena.

E’ il caso del portale tedesco “Statista”, che ha stimato le perdite derivate dai mancati introiti di tutte le squadre del massimo campionato italiano di volley maschile.

E non arrivano certo buone notizie per la “nostra” Sir Safety Conad Perugia. Il club di Sirci, secondo “Statista”, avrà un danno pari a 167.718 €, il più alto della Superlega.

foto: Statista.com

Al secondo e terzo posto seguono Modena e Lube, rispettivamente con una perdita stimata in 165.5757 € e 163.903 €. Più staccata l’ultima delle “quattro sorelle” del campionato italiano: con Trento, al quarto posto, si scende a 95.064 €.

Da evidenziare però come tale calcolo possa tenere in conto solo dei mancati incassi delle gare non disputate. C’è anche l’aspetto del merchandising e dei premi di fine stagione da prendere in considerazione.

Dunque ci sentiamo di dire (con tutte le riserve del caso), che tale analisi potrebbe essere addirittura in difetto.

Ma a noi piace sempre pensare in positivo. A tale merito vogliamo semplicemente citare una celebre frase del fisico tedesco Albert Einstein:

“Nel mezzo delle difficoltà nascono le opportunità”.

E questo discorso può essere esteso a più campi, non solo a quello sportivo, dove siamo sicuri che, con l’abilità imprenditoriale e manageriale dimostrata dal club perugino in questi anni, la Sir saprà uscirne comunque alla grande.

Nicolò Brillo