Podrascanin ribadisce: “A Perugia mi trovo benissimo”

83
Podrascanin ribadisce:

Podrascanin ribadisce: “A Perugia mi trovo benissimo”. Il centrale della Sir: “Se si riprenderà, possiamo vincere tutto. Heynen? Avevo dubbi, ora c’è feeling”

Interviste mai banali quelle del “centralone” della Sir Safety Conad Perugia Marko Podrascanin. Il serbo ha parlato attraverso le colonne del Corriere dell’Umbria nell’intervista a cura di Carlo Forciniti.

Si parte dalla situazione attuale e dalle possibilità di ripresa delle competizioni pallavolistiche.

“Sono a Perugia da solo, la mia famiglia è tornata in Serbia – dice il “Potke” – Faccio esercizi a casa per provare a stare il più possibile in forma. Se ci sono i margini per tornare a giocare? Ora no, tra due o tre settimane la situazione potrebbe migliorare. In quest’ultimo periodo sto pensando poco alla pallavolo che pur mi manca molto. L’Italia sta passando il periodo più brutto dalla Seconda Guerra Mondiale. I miei pensieri sono per la gente e per i medici, che sono i nostri eroi”.

La stagione si è interrotta nel momento clou…

“Stavamo crescendo davvero tanto. All’inizio abbiamo perso partite che non avremmo dovuto perdere, poi abbiamo fatto una grande rimonta, vincendo tanti big match. Eravamo in piena corsa per agguantare il primo posto in regular season ed eravamo ad un passo dalla semifinale di Champions… Ad ogni modo possiamo vincere sia lo Scudetto che la Champions League. Se dovessi scegliere una delle due? Direi la seconda”.

Il rapporto con coach Heynen e le voci di mercato…

“Heynen? Ammetto che all’inizio ero un po’ dubbioso. Giravano molte voci sulla sua tecnica di allenamento. Con il passare del tempo mi è piaciuto sempre più. E’ una persona aperta con cui si può parlare. Abbiamo trovato un buon feeling, soprattutto negli ultimi due mesi. Dove sarà il mio futuro? Data la situazione si è fermato tutto, ribadisco che qui mi trovo benissimo”.

Nicolò Brillo