La Piccini vince il derby e diventa la ‘regina delle umbre’

133

La Piccini vince il derby e diventa la ‘regina delle umbre’. Nell’ultima sfida di campionato, successo della formazione di Gobbini su Trevi. Quinto posto e primato tra le corregionali in B1

La bella vittoria per 3-1 nel derby di Trevi (settima impresa esterna su 13 partite) permette alla Piccini Paolo spa San Giustino di realizzare gli obiettivi prefissati dopo che erano sfumate le speranze di qualificazione ai play-off: un quinto posto finale in classifica che riteniamo più che meritato e che costituisce il nuovo “top” in B1; il maggior numero di punti totalizzati in una stagione (49) e il titolo di migliore fra le squadre umbre del girone C. Peraltro, nelle quattro sfide complessive con 3M Perugia e Lucky Wind Trevi ha sempre fatto il pieno. Dopo un finale di campionato a corrente alterna, l’ultima prodezza delle nerofucsia è stata realizzata al Pala Gallinella in una sfida molto sentita su entrambi i fronti, proprio perché era in palio una supremazia regionale considerata non certo platonica.

CRONACA

Il tecnico trevano Gian Paolo Sperandio schiera in partenza la diagonale Di Arcangelo-Capezzali, al centro la coppia Cruciani-Tiberi, a lato Cappelli e Roani e libero Ciancio. Il collega Marco Gobbini ha il suo 6+1 oramai collaudato: Giordano in regia, Silotto opposto, Mearini e Borelli al centro, Tosti e Romani a lato e Galetti libero. Parte bene Trevi, con una Capezzali subito tonica ed è subito 8-4, anche se San Giustino prepara una rimonta che diventa sorpasso fino al 15-12, momento nel quale la squadra si blocca letteralmente, subendo il filotto delle avversarie (21-15 per loro), che gestiscono bene il vantaggio e si garantiscono l’1-0 con il parziale di 25-18. L’esito negativo di questa frazione esercita tuttavia un effetto positivo nella Piccini Paolo spa, che si ripresenta in campo più determinata e comincia a mettere a frutto le sue prerogative di successo: gran difesa, buona ricezione, efficacia in battuta e muro a segno, specie sugli attacchi da posto 4. Per larghi tratti, mantiene le due-tre lunghezze di vantaggio, poi allunga con un finale strepitoso, che vede la Romani implacabile in attacco; il break è tale che dal 16-13 si arriva al 25-15 conclusivo e, sulle ali del pareggio raggiunto, la Piccini Paolo spa continua a premere sull’acceleratore: nel terzo set, con la Monaci che avvicenda la Di Arcangelo nelle mansioni di palleggiatrice, la situazione si blocca sul 7-7, quando San Giustino prende il via e costruisce il successo nella fase centrale, con una striscia di 8 punti consecutivi. Dal 15-7 fino al termine, la saggia amministrazione della situazione produce il 2-1 con un verdetto inequivocabile (25-16) e le nerofucsia sembrano diventate imprendibili sull’8-1 d’acchito che apre la quarta frazione. Reazione d’orgoglio, allora, da parte della Lucy Wind, che ritrova le sue pedine migliori – Capezzali, Cappelli e le centrali Cruciani e Tiberi – e agguanta la parità; non solo: mette il naso avanti sul 16-15 e piazza addirittura un piccolo break sul 21-19, che però non intacca la lucidità e il carattere della Piccini Paolo spa nemmeno sul 24-23 per le padrone di casa. Un ace della Giordano e il successivo muro vincente della Silotto sulla Capezzali per il decisivo 26-24 consegnano il trionfo a San Giustino, che ha fortissimamente voluto il quinto posto in classifica.

INTERVISTE

Marco Gobbini, coach Piccini Paolo San Giustino

“E’ stato il suggello di una stagione straordinaria – sottolinea l’allenatore della Piccini Paolo spa – e voglio fare dei complimenti particolari alle ragazze, perché hanno saputo tirar fuori doti che forse nemmeno sapevano di avere. Anche qui a Trevi, le ho viste difendere alla morte e aiutarsi a vicenda: la dimostrazione evidente del gran gruppo che io e Claudio Nardi abbiamo avuto il piacere di guidare”.   

LUCKY WIND TREVI – PICCINI PAOLO SPA SAN GIUSTINO 1-3 (25-18, 15-25, 16-25, 24-26)

LUCKY WIND TREVI: Di Arcangelo, Della Giovampaola, Tiberi 7, Monaci 1, Ciancio (L) ricez. 67%, Roani 4, Capezzali 21, Bozzi, Cruciani 11, Cappelli 12. Non entrate: Patasce, Sabbatini, Caraboni, Casareale. All. Gian Paolo Sperandio e Albino Bosi.

PICCINI PAOLO SPA SAN GIUSTINO: Betti 1, Borelli 12, Galetti (L) ricez. 80%, Mearini 8, Silotto 20, Leonardi, Tosti 14, Romani 17, Giordano 2. All. Marco Gobbini e Claudio Nardi.

Arbitri: Andrea Galteri e Simone Magnino di Perugia.