La Fipav Umbria sempre più ai vertici: nomine importanti per Francesco D’Alò e Andrea Bellini

650
Francesco D'Alò - Andrea Bellini
Francesco D'Alò - Andrea Bellini

Dalla Federazione Italiana Pallavolo importanti riconoscimenti per il Comitato Regionale umbro: sono ben due le nomine attribuite allo staff del presidente Giuseppe Lomurno da parte del Consiglio Federale Fipav. Nella seduta del 22 luglio, infatti, l’organo centrale ha deliberato, su proposta del Responsabile Nazionale Ufficiali di Gara, Luigi Roccatto, la nomina di Francesco D’Alò a Referente Attività Arbitri Internazionale e la nomina di Andrea Bellini a Componente della Commissione di Serie A.

D’Alò, già da tempo membro della Commissione Internazionale FIVB, entra così a far parte della squadra  del Settore Nazionale Ufficiali di Gara per il periodo che va dall’ 1 agosto 2021 al 31 luglio 2022, mettendo a disposizione la sua grandissima competenza e professionalità sviluppata nel lungo percorso al servizio della Federazione.

L’ufficiale di gara Bellini, invece, andrà ad affiancare il Referente di Serie A, Daniele Rapisarda, nella gestione degli Arbitri che dirigeranno le gare di Superlega Maschile fino alla serie A2 Femminile. Premiati, quindi, la professionalità e il duro lavoro del fischietto folignate, già da 15 anni arbitro di Serie A e con una profonda esperienza maturata prima con la gestione degli Ufficiali di Gara dell’Umbria e poi nella Commissione Arbitrale di Ruolo B.

Grande soddisfazione nelle parole del presidente Lomurno che non nasconde un pizzico di sano orgoglio campanilista:

Innanzitutto, i complimenti miei e di tutto il comitato regionale a D’Alò e Bellini. Questi incarichi se li sono pienamente meritati: è la giusta ricompensa per tutto l’impegno, la serietà e la dedizione che hanno sempre messo nella laro attività. In Umbria abbiamo grandi talenti, in tutti gli ambiti, e mi fa immenso piacere che vengano riconosciuti anche a livello nazionale. La visibilità e la considerazione della pallavolo regionale è un traguardo raggiunto grazie a tutti coloro che credono in questo sport continuando ad investirci, nonostante le tante difficoltà.

Arianna Boco