La Bartoccini conferma Chiara Rumori

108

Dopo le novità degli ultimi giorni la dirigenza della Bartoccini Fortinfissi Perugia torna a dare cenni di continuità riconfermando in organico Chiara Rumori, la marscianese laureatasi con il massimo dei voti, in Scienze Motorie e Sportive la scorsa settimana all’Università degli Studi di Perugia con la tesi: “Il ruolo della vitamina D nell’atleta”, dunque continuerà a difendere le retrovie perugine anche nella prossima stagione. A lei i complimenti da tutta la dirigenza per l’importante traguardo raggiunto e per saper coniugare l’impegno atletico con quello accademico.

Le dichiarazioni di Chiara Rumori sul rinnovo. 

“Poco dopo finito il campionato mi è arrivata la proposta di prolungare il mio rapporto con la società e questo mi ha fatto molto piacere. Mi è stato spiegato subito il progetto che avevano in mente per questa stagione, un progetto che vuole, appunto, puntare su ragazze giovani e che mi può dare la possibilità di continuare a migliorare sempre di più e mettermi in gioco poiché anche io sono giovane e devo crescere ed imparare ancora molto. Rispetto allo scorso anno, sarà una squadra formata da molte giovani con l’idea di creare un mix tra esperienza e gioventù, per questo motivo, con molta felicità ed entusiasmo non ho esitato ad accettare, non vedo l’ora di riprendere sarà sicuramente una stagione ricca di emozioni”.

Lo sport anche dal punto di vista accademico.

“La scorsa settimana mi sono laureata in Scienze Motorie Sportive all’Università degli Studi di Perugia con la votazione di 110 e lode, un qualcosa a cui tenevo molto. Conciliare insieme sport a livello agonistico e lo studio non è sicuramente facile, ci vuole tanta costanza, perseveranza, determinazione, nonché un’organizzazione tale che ti permetta di gestire entrambe le cose nel migliore dei modi. Indubbiamente si devono fare alcuni sacrifici ma, se si vogliono ottenere i migliori risultati, quest’ultimi non pesano molto, anzi, alla fine di tutto si è più felici e orgogliosi nel riuscire a raggiungere il traguardo. Credo fermamente che lo studio sia molto importante e che debba essere portato avanti di pari passo con lo sport”.

Una squadra giovane che si dovrà confrontare con un Campionato sempre più di qualità.

“Come già detto, la nostra quadra sarà perlopiù giovane mentre ho visto che le altre squadre si sono rinforzate ancora di più rispetto allo scorso anno. Questo però non vuol dire nulla perché penso che nel corso della stagione potremmo divertirci e crescere come squadra, togliendoci molte soddisfazioni poiché di solito le squadre giovani sono piene di entusiasmo, voglia di fare e vogliono lavorare per migliorare sempre di più. Sono convinta che piano potremmo fare delle cose molto belle”.

Una stagione che promette un certo ritorno alla normalità con la presenza del pubblico anche se limitata.

“lo scorso anno sicuramente è stata una stagione particolare: partite rimandate per COVID, tamponi su tamponi, assenza di pubblico, insomma abbiamo vissuto un qualcosa al quale non eravamo abituati. Il pubblico secondo me può aiutare molto, con il calore, il tifo, l’affetto che trasmette, può dare una spinta in più durante le gare, giocare senza, entrare nel palazzetto vuoto, sentire il silenzio sugli spalti… tutto questo è stato davvero strano. I nostri tifosi comunque ci sono stati sempre vicini con il cuore, per questo li ringrazio e spero vivamente che la prossima stagione possano di nuovo rientrare nei palazzetti, con questa speranza, invito tutti i nostri tifosi a tornare al PalaBarton per sostenerci appena si potrà, perché quest’anno ci sono davvero mancati”.