La Bartoccini completa il reparto difensivo con la marscianese Rumori

145
La Bartoccini completa il reparto difensivo con la marscianese Rumori. Il libero classe '98:

La Bartoccini completa il reparto difensivo con la marscianese Rumori. Il libero classe ’98: “Giocare in A1 vicino casa è un sogno che si avvera”

Chiara Rumori, classe 1998, continua quella che è la tradizione umbra che vede una liberi di alto livello arrivando alla Bartoccini Fortinfissi Perugia per completare il reparto delle specialiste in difesa.

Nata e cresciuta a Marsciano, da giovanissima ha potuto esordire in B1 durante la stagione 2012/2013.

Nella stagione seguente, in B2, ottiene l’investitura da titolare, mentre sempre dal 2013 al 2015 viene chiamata in nazionale per partecipare agli stage che usualmente si svolgono al Centro Pavesi di Milano, oltre ad una convocazione al trofeo Bussinello.

Il trasferimento a Bergamo con la Foppapedretti avviene nella stagione 2015/2016 dove si cimenta nel campionato di B1 e under 18 avendo occasione di migliorare le proprie abilità con la prima squadra.

Torna in Umbria con Orvieto in B1, dove nel 2017 conquista la promozione in A2.

Il salto in A1 arriva con la chiamata di Filottrano nella stagione 2018/2019 dove compie il suo esordio in Serie A1, mentre la scorsa stagione si sposta al Maniago.

Parlando delle motivazioni che hanno convinto Chiara Rumori ad indossare la maglia della Bartoccini Fortinfissi Perugia, la marscianese va dritta al punto senza troppi giri di parole.

“Tornare a giocare in serie A era il mio obiettivo. Perugia la conosco bene, è una società seria che ha allestito una squadra molto competitiva. Dietro c’è un progetto solido e tanta voglia di fare bene. Inoltre il fatto di poter giocare così vicina a casa, ha reso più facile la scelta. In questa stagione voglio lavorare molto, continuare a migliorare e crescere sotto tutti gli aspetti per farmi trovare pronta in qualsiasi situazione, in modo da dare il mio contributo alla squadra. Sicuramente potrò imparare tanto, ricevere preziosi consigli dalle mie compagne di squadra esperte e fare tesoro di tutto questo”.

Dopo lo stop prematuro tanta voglia di ricominciare.

“La scorsa stagione è finita nel periodo che penso essere il più bello di un intero anno di lavoro e quindi questo ha lasciato un po’ di amaro in bocca. Il tutto è avvenuto in modo inaspettato e improvviso. Credo che la prossima stagione sarà almeno all’inizio particolare, perché è da tanto tempo che non si gioca. Però d’altra parte il fatto di essere stati fermi ci darà più motivazione, spinta per ricominciare. Non vedo l’ora di rimettere piede in campo. Sarà sicuramente un campionato competitivo dove dovremmo lottare sempre, dall’inizio alla fine, guardando il roster penso che siamo un bel gruppo equilibrato e con molte potenzialità, credo che ci potremo togliere molte soddisfazioni e divertirci nel corso della stagione. Nel complesso mi aspetto grandi cose da questo nuovo viaggio”.

Perugina DOC.

“Vivo a Marsciano, quindi Perugia è molto vicina a me. Ho girato molto per via della Pallavolo, togliendomi delle soddisfazioni, però non ho mai avuto l’occasione di giocare in serie A così vicina a casa, vicina ai miei cari e ai miei affetti. Questo sicuramente da un ulteriore stimolo e carica poiché all’emozione della serie A si aggiunge anche quella di avere i miei cari lì per me. Da piccola venivo a vedere le partire di Perugia perché c’era Chiara Arcangeli, figlia del mio ex allenatore Patrizio. Lui mi portava al palazzetto e mi ricordo che sognavo di poterci giocare un giorno. Finalmente ho l’occasione di trasformare il mio sogno in realtà sono pronta ad intraprendere questa nuova avventura”.