Foligno chiude con una sconfitta ma il bilancio è positivo

87

Foligno chiude con una sconfitta ma il bilancio è positivo. I falchetti raccolgono un punto nella sfida contro Fano

La Integra Edotto Foligno cada in casa contro la capolista Fano ma riesce comunque a conquistare un punto e a chiudere il campionato con una buona prestazione

Formazione standard per la Gibam in questo ultimo impegno di regular season, con Cecato schierato in cabina di regia opposto a Lucconi, gli schiacciatori sono Graziani e Tallone, i centrali Salgado e Paoloni, libero Iannelli. Dall’altra parte della rete, Foligno è costretta a lasciare a riposo l’infortunato opposto Martinez, la diagonale palleggiatore-opposto è quindi formata da Piumi e Pacelli, in banda Valla e Angeli, al centro Merli e Cacciatore, libero Grillo.
Inizio equilibrato per le due squadre, con la Gibam che trova il +2 sul servizio di Tallone (7-9) e allunga 12-18 sfruttando ancora il fondamentale di battuta, questa volta con Cecato. Foligno è costretta al time-out, ma al rientro in campo le cose non cambiano e Tallone chiude il parziale con tre ace in meno di 15 minuti.
In apertura di secondo set si procede punto a punto, e stavolta il primo break è a favore di Foligno, che trova il +2 (12-10) sbarrando la strada a Tallone in attacco. Valla firma l’allungo sul 14-11 dai 9 metri, la Gibam si distrae e Radici è costretto al time-out sul punteggio di 21-16 (attacco vincente di Pacelli). La chiude Valla al servizio, per il 25-17 Foligno.
E’ partita vera nel terzo set, con le due squadre che alzano il ritmo e la Gibam che si porta a condurre 6-8. L’errore in attacco di Lucconi consente a Foligno di tornare in parità a quota 11, ma Angeli ricambia il favore facendo volare Fano a +3 (13-16). I padroni di casa cercano di rifarsi sotto ma la Gibam respinge l’assalto e l’attacco out di Valla vale il +4 (18-22). Un break di 3-0 di Foligno costringe coach Radici al time-out sul punteggio di 21-22. Si chiude con un muro di Paoloni il set più combattuto della partita: 22-25.
Subito avanti Foligno in apertura di quarta frazione, con un perentorio +4 (9-5) che arriva con un muro di Noveski su Salgado. Lucconi accorcia le distanze in mani-out (12-10), poi due attacchi out di Valla regalano la parità (16-16) e il +2 alla Virtus: 16-18. Foligno impatta di nuovo a quota 20 e sorpassa 23-22 (ace di Merli), chiudendo poi 25-22.
Nel tie-break la Gibam recupera subito lo svantaggio iniziale (2-0) e si porta avanti 3-5, grazie all’insidioso servizio float di Lucconi. Il muro di Cecato su Angeli vale il +4 Gibam (5-9), ma i fanesi sbagliano qualcosa di troppo e Foligno si riavvicina (10-12). Lucconi regala il match point ai suoi (11-14), poi è un muro di Tallone a porre fine ai giochi (11-15).

La Integra Edotto Foligno chiude il campionato di serie B con il sesto posto in classifica e con 41 punti, frutto di 14 vittorie e 10 sconfitte, ottimo risultato per una squadra molto giovane, con una età media dei giocatori di 22 anni.

Integra Edotto Foligno – Gibam Fano 2-3 (13-25, 25-17, 22-25, 25-22, 11-15)

Integra Edotto Foligno: Noveski 5, Piumi 2, Merli 9, Pacelli 7, Angeli 9, Valla 33, Cacciatore, Agostini, Grillo (L). N.e.: Zaini, Martinez, Mancini, Lai. All.: Antonio Scappaticcio.
Gibam Fano: Cecato 5, Lucconi 14, Graziani 21, Tallone 17, Salgado 5, Paoloni 7, Iannelli (L1), Caselli 4. N.e.: Mazzanti, Fellini, Giorgi, Mandoloni, Mancinelli, Pietropoli (L2). All.: Radici
Arbitri: Tullio – Rizzo