Esordio con brivido per la Sir: vince a Latina ma solo 16-14 al tie-break

    107
    Top Volley Latina vs Sir Safety Conad Perugia, 1ª giornata Campionato Italiano di Pallavolo Maschile Superlega Credem Banca presso PalaSport Cisterna di Latina IT, 20 ottobre 2019. Foto: Michele Benda per VolleyFoto.it [riferimento file: 2019-10-20/ND5_7141]

    Esordio con brivido per la Sir: vince a Latina ma solo 16-14 al tie-break. Block Devils ancora in ase di rodaggio, conquistano comunque 2 punti importanti dopo oltre 2 ore e mezzo di gioco.

    Montagne russe nell’esordio in Superlega della Sir Safety Conad Perugia. I Block Devils si impongono al tie break, dopo mille sofferenze e mille capovolgimenti di fronte, a Cisterna di Latina di fronte ad un’ottima Top Volley conquistando alla fine due punti importanti per partire con il piede giusto in campionato.

    Non è stata, questo è certo, la miglior Perugia quella di stasera. Una Perugia, che si è ritrovata tutta insieme pochi giorni fa, giocoforza indietro per quello che riguarda continuità e ritmo di gioco, una Perugia fallosa (36 errori gratuiti alla fine), una Perugia però che ci ha messo cuore e voglia di vincere quando il piatto della bilancia era dalla parte della formazione pontina. In particolare nel tie break, un tie break vissuto sempre in rincorsa fino allo scatto decisivo ai vantaggi.

    È dunque vincente la prima in panchina per Vital Heynen. Il tecnico belga ha provato durante il match diversi cambi nell’assetto di gioco, utilizzando sempre il doppio cambio ed inserendo Leon, inizialmente in panchina, verso la metà del secondo set.

    Due parziali, i primi, entrambi lunghissimi e terminati ai vantaggi. Il terzo di marca bianconera, il quarto condotto fin dal primo pallone dalla formazione di casa. Nel quinto e decisivo Perugia parte contratta e cambia campo sotto 8-5 con 6 errori punto. Poi esce il carattere della squadra che non ci sta e che, palla dopo palla, rientra fino al punto finale di Podrascanin.

    È Ricci il migliore nella metà campo bianconera. Incisivo al servizio (2 ace), ottimo in primo tempo, concreto a muro (4, la metà esatta del bottino finale di squadra), il centrale romagnolo chiude con 16 punti a referto. Doppia cifra anche per Podascanin (14 punti, eccellente 75% in attacco), Leon (15 punti), Lanza ed Atanasijevic (16 punti a testa).

    Nelle file della Top Volley Patry e Van Garderen si dimostrano spine nel fianco della seconda linea bianconera, ottimo l’innesto del tedesco Karlitzek ed in generale prova sontuosa dei pontini in fase break con tantissime difese capitalizzate in contrattacco.

    Va in archivio dunque la “prima” di Perugia. Ed è già tempo di pensare all’esordio casalingo. Si torna in campo subito giovedì 24 al PalaBarton contro Milano per l’anticipo della quarta di campionato. Appuntamento per tutti giovedì sera alle ore 20:30 a Pian di Massiano!

    IL MATCH

    De Cecco-Atanasijevic, Ricci-Podrascanin, Lanza-Plotnytskyi, Colaci libero. È questa la prima Perugia di Vital Heynen. Subito doppietta bianconera con Lanza e Podrascanin (0-2). Out la pipe di Van Garderen (1-4). Szwarc e Palacios impattano (4-4). Arriva un break importante per i Block Devils complice un ace di Ricci ed in contrattacco di Atanasijevic (6-10). Il muro di Patry dimezza, l’errore di Plotnytskyi riporta le due squadre a contatto (10-11). Perugia scatta nuovamente con il servizio. Quello vincente di Atanasijevic fissa il punteggio sul 12-16. I Block Devils tengono le quattro lunghezze di vantaggio con Ricci e segno in primo tempo (15-19). Out la pipe di Palacios (16-21). I padroni di casa, spinti da Patry, cercano il nuovo rientro (20-22). Out Atanasijevic (21-22). Lanza trova il varco da posto quattro e regala ai suoi due set point (22-24). Latina porta tutto ai vantaggi con l’ace del neo entrato Karlitzek (24-24). Altro ace del tedesco e set point per la Top Volley (25-24). Lanza non ci sta (25-25). Campo per Leon al posto di Plotnytskyi. Out Van Garderen e Perugia torna avanti (25-26). Si riscatta l’olandese di casa (26-26). È dei Block Devils il guizzo vincente (27-29).

    Si riparte con Plotnytskyi al suo posto. È un avvio a braccetto con le due squadre che non si schiodano dal punto a punto (6-6). Il break arriva in favore di Latina con gli attacchi di Rossi e Van Garderen (9-6). Ingresso in campo per Leon. Due in fila di Ricci accorciano (11-10). I Block Devils non sfruttano un paio di favorevoli occasioni e Latina resta avanti 14-12. Ci pensa Leon ad impattare con attacco ed ace (15-15). Non si schioda l’equilibrio con Ricci che mette a terra il 18-18. Invasione del muro bianconero, Latina fa il break (20-18). Leon pareggia ancora (20-20). Il muro di Podrascanin (21-22). È Latina ad arrivare al set point (24-23). In rete il servizio del neo entrato Rondoni, si va ancora ai vantaggi (24-24). Murone di Ricci, set point stavolta per Perugia (24-25). In rete Podrascanin e poi Atanasijevic e poi Lanza dai nove metri (27-27). Arriva l’ace di Szwarc (28-27). Altro ace del canadese e Latina pareggia i conti (29-27).

    Perugia esce meglio dai blocchi nel terzo set con Atanasijevic (2-4). Il muro di Karlitzek pareggia (5-5). Contrattacco vincente di Atanasijevic e poi muro di Podrascanin (6-9). Ricci mantiene le distanze (11-14) e poi inventa il muro dell’11-15. È il “Ricci moment” con il centrale romagnolo ancora a segno in primo tempo (13-18). Due punti del neo entrato Peslac rimettono in corsa i padroni di casa (17-19). Ace di Patry (18-19).  Ace di Podrascanin, +3 Perugia (19-22). Buco nel taraflex per Leon (20-23). Ancora Leon, set point Sir (21-24). Out Van Garderen, si torna avanti (22-25).

    Inizio sprint per Latina con il muro invalicabile (3-0). Maniout di Patry (6-2). Lanza dimezza in contrattacco (8-6). Latina ristabilisce ancora con il muro (10.6). Latina scappa via con l’ennesimo muro di questo set (12-7). Perugia non riesce a scalfire le certezze dei padroni di casa (16-10). Ancora a terra due volte Patry (18-10). Troppi errori condizionano il set bianconero (22-16). Patry porta Latina al set point (24-17). Chiude subito Van Garderen (25-18).

    Subito due errori per Perugia in avvio di tie break (2-0). Ace di Rossi (3-0). Il muro bianconero accorcia (3-2). Errore in attacco di Leon (5-2). Il muro di Ricci (6-5). Sesto errore di Perugia in questo quinto set (8-5). Ricci è il più pericoloso dei suoi dai nove metri (8-7). Ace di Lanza con l’auto del nastro (10-10). Muro di Leon, Perugia avanti (11-12). Ancora Leon (12-13). Sempre Leon, match point Sir (13-14). Sottile vince l’ingaggio sotto rete, si va ai vantaggi (14-14). Lanza in diagonale (14-15). Podrascanin sporca sul muro, Perugia porta a casa la vittoria (14-16).

    IL TABELLINO

    TOP VOLLEY LATINA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 2-3

    Parziali: 27-29, 29-27, 22-25, 25-18, 14-16

    TOP VOLLEY LATINA: Sottile 3, Patry 22, Rossi 7, Szwarc 11, Palacios 5, Van Garderen 20, Cavaccini (libero), Karlitzek 11, Peslac 2, Rondoni, Elia. N.e.: Rossato. All. Tubertini, vice all. Pozzi.

    SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 2, Atanasijevic 16, Podrascanin 14, Ricci 16, Plotnytskyi 2, Lanza 16, Colaci (libero), Hoogendoorn, Zhukouski, Leon 15, Piccinelli. N.e.: Russo, Taht, Benedicenti (libero). All. Heynen, vice all Fontana.

    Arbitri: Dominga Lot – Umberto Zanussi

    LE CIFRE – LATINA: 21 b.s., 6 ace, 50% ric. pos., 33% ric. prf., 48% att., 12 muri. PERUGIA: 21 b.s., 8 ace, 51% ric. pos., 32% ric. prf., 49% att., 8 muri.