C’è gara 2, Orvieto cerca il riscatto contro Caserta

    51

    C’è gara 2, Orvieto cerca il riscatto contro Caserta. La squadra di Solforati, traslocata a Viterbo, cerca di riaprire la serie della finale play-off di A2

    La Zambelli Orvieto si gioca al Pala-Malè di Viterbo (Mercoledì 15 maggio ore 20,30) una gara interna che in realtà risulta in esilio per le tigri gialloverdi che sono costrette a rispettare i regolamenti di Lega giocando in un impianto dalla capacità adeguata.

    Malgrado dunque il giorno infrasettimanale e la distanza dalla città della Rupe si spera ci possa essere il pubblico delle grandi occasioni sugli spalti per fronteggiare la quotata Golden Tulip Volalto Caserta.

    Le campane sono in vantaggio di una partita ed hanno il pallino in mano adesso, con la spinta adrenalinica derivante dal successo in gara-uno, ma non potranno contare su quello dei propri caldi tifosi.

    L’asso nella manica del tecnico Matteo Solforati è la grande capacità della squadra di superare le difficoltà con un atteggiamento mentale di grande tranquillità e con la capacità di reagire quando tutto sembra perduto.

    Tra le giocatrici umbre la garanzia di poter essere competitive è relativa alla condizione dell’opposta Clara Decortes e all’esperienza della centrale Mila Montani, elementi capaci di esprimersi con maggiore costanza nel primo atto della serie.

    Il coach delle campane Dragan Nesic ha stimolato a dovere le proprie atlete, da quando è montato in sella alla formazione rosanera è migliorato il rendimento della squadra che ha tagliato tutti i traguardi sperati dal club.

    Ad infondere coraggio è la potenza della schiacciatrice Giulia Melli in attacco e la solidità di Laura Frigo a muro, pedine in grado di mantenere costante il loro rendimento con percentuali altissime in ogni situazione di gioco.

    Il bilancio dei precedenti è salito a cinque confronti, le casertane sono passate in vantaggio tre giorni fa avendo trovato la terza affermazione degli ultimi due anni, questa sesta sfida sarà arbitrata da Michele Marotta (FI) ed Antonella Verrascina (RM).

    Probabile sestetto Orvieto: Prandi in regia, Decortes opposta, Montani e Ciarrocchi al centro, D’Odorico e Bussoli schiacciatrici, Cecchetto libero.

    Possibile sestetto Caserta: Dalia ad alzare in diagonale con Matuszkova, Repice e Frigo centrali, Cella e Melli attaccanti di banda, libero Maggipinto.