Anastasi: “Partita clou sarà quella con Duren”

52
Il tecnico della Sir:
 

Il tecnico della Sir: “Ora è importante fare punti in Champions prima del Mondiale per club”

 

È tornata stamattina al lavoro la Sir Safety Susa Perugia.

Dopo il lunedì libero, i Block Devils si sono presentati rigenerati al PalaBarton per un lavoro mattutino in sala pesi mentre nel pomeriggio è in programma l’allenamento tecnico sul campo centrale dell’impianto di Pian di Massiano.

Prossimo step per i bianconeri il match casalingo di dopodomani contro la Valsa Group Modena, gara valida per il recupero della quinta giornata e primo di quattro incontri in dieci giorni prima della partenza per il Mondiale per Club per Perugia attesa dopo Modena dalla trasferta di Cisterna domenica 27, dalla trasferta in terra tedesca a Duren martedì 29 ed infine dalla sfida casalinga con Taranto sabato 3 dicembre.

Prosegue il ritmo infuocato nella stagione dei ragazzi di coach Anastasi che domenica sera, al termine della gara contro Trento, era stato molto chiaro in proposito.

“Stiamo giocando a ritmi altissimi ed è chiaro che dobbiamo fare delle valutazioni. In questo momento per noi la partita clou è quella a Duren in Champions League, una gara che dobbiamo andarci a prendere bene perché è vitale fare punti in Champions prima del Mondiale per Club. Ovviamente giocheremo tutte le partite per cercare di vincerle, siamo consapevoli al tempo stesso che in questo momento della stagione alcune partite hanno un valore diverso rispetto ad altre ed in questo periodo Duren ha un valore diverso. Giovedì arriva qui da noi Modena, una grandissima squadra con dei grandi campioni. La prepareremo la meglio e la affronteremo con grande rispetto e determinazione”.

Con la prima posizione al giro di boa già blindata, Perugia cercherà di proseguire nella propria striscia aperta di dodici vittorie consecutive, Modena dopo la Supercoppa ha inanellato tre successi di fila con Cisterna, a Siena ed a Taranto che hanno proiettato gli uomini di coach Giani in terza posizione a pari punti con Verona e Cisterna.

L’asse consolidato Rossini-Bruno-Ngapeth è sempre la spina dorsale imprescindibile della compagine gialloblu con la freschezza dei golden boys Rinaldi (classe 2001) e Lagumdzija (classe ’99) a mettere tanta benzina nel motore della macchina di Giani.

In particolare l’opposto turco, ex Monza e Piacenza, è partito a bomba in questa prima parte di stagione ed i numeri solo lì a dimostrarlo con 171 punti in 8 gare, secondo nella speciale classifica dei bomber della Superlega a due sole lunghezze dalla vetta occupata da Kaziyski.

Modena ha attaccanti molto pericolosi e con caratteristiche differenti, ma svetta soprattutto nei fondamentali della battuta (seconda del campionato per numero di ace dietro proprio a Perugia) e della ricezione (26,6% di perfetta, dietro solo a Siena e Perugia).

Pertanto, al netto che per vincere bisogna fornire sempre una prestazione importante un po’ in tutti i fondamentali, per Perugia sarà importante giovedì servire bene ed al contrario “tenere botta” in ricezione contri i potenti battitori avversari.

ANTICIPATA LA SFIDA CASALINGA CON TARANTO DI SABATO 3 DICEMBRE – Modifica di orario per il match casalingo della Sir Safety Susa Perugia contro la Gioiella Prisma Taranto, sfida valida per la decima di andata di Superlega.

La partita, in programma sabato 3 dicembre ed inizialmente programmata per le ore 20:30, è stata anticipata alle ore 16:00 sempre naturalmente di sabato 3 dicembre e sempre naturalmente al PalaBarton.