Volleyball Foligno “resta” in Serie B

231
Il d.s. Musco:
 

Il d.s. Musco: “Stiamo allestendo una squadra competitiva”. Capitan Battistelli lascia il taraflex

 

La Volleyball Foligno sarà ancora protagonista in Serie B. Questo nonostante la retrocessione della passata stagione.

Il club folignate ha infatti acquistato un titolo sportivo che gli permetterà di ripresentarsi ai nastri di partenza nella stessa categoria.

Ad annunciarlo è il direttore sportivo dell’Italchimici Intersistemi Foligno (questa la denominazione della squadra per il campionato) Diego Musco.

“Quando si retrocede la colpa non è mai di una sola persona, dobbiamo prenderci ognuno le proprie responsabilità. Anche per questo motivo abbiamo deciso di confermare l’intero staff tecnico”.

La squadra invece cambierà alcuni degli interpreti…

“Devo ringraziare il presidente Alberto Stefanecchia che in questi ultimi due mesi mi ha permesso di lavorare con un budget più alto per allestire il roster. A breve annunceremo i nomi degli acquisti, ma posso dire senza timore di smentita che sono di assoluto valore per la categoria. Allo stesso tempo abbiamo deciso di confermare Bregliozzi, Musco, Schippa e Guerrini”.

Quali ambizioni per la stagione che verrà?

“Dire che puntiamo ai piani alti della graduatoria sarebbe poco onesto. Per fare ciò serve una struttura societaria alle spalle particolarmente articolata che ancora non abbiamo. Però saremo competitivi, questo posso assicurarlo. E soprattutto vogliamo ottenere la salvezza senza patemi”.

Diego Musco ci tiene anche a sottolineare un’altra cosa…

“Lavoreremo anche per ripetere l’evento ‘Ali, Vita, Coraggio’ svoltosi in occasione del match con la Sir. In quella circostanza abbiamo raccolto cifre importanti che abbiamo donato alle associazioni Un Battito d’Ali, Giacomo Sintini e Daniele Chianelli. Credo sia giusto continuare a spingere anche sull’aspetto sociale e non solo sportivo”.

In chiusura un saluto speciale.

“Ci tengo a ringraziare ufficialmente il nostro capitano Luca Battistelli che appenderà le ginocchiere al chiodo. Grazie per tutti i momenti passati insieme”.

Nicolò Brillo