Trestina nulla può contro Firenze

66
 

Nella 13a giornata del campionato di serie B2 f. gir. H ha la meglio la forte squadra toscana della Rinascita Firenze sulle bianconere dell’Autostop Trestina: la seconda forza del campionato (29 pt.), squadra compatta e con un ottima panchina, allontana in classifica le bianconere che pagano a caro prezzo un numero ancora eccessivo di errori, soprattutto al servizio. Coach Brighigna parte con Gallina-Tarducci, Giunti-Mancini di banda, Artini-Zani al centro e Sopranzetti libero.

La cronaca del match. Avvio molto difficile per l’Autostop che parte contratta e si ritrova subito sotto 8 a 0, soffrendo in ricezione e in attacco. Recupero Trestina (4-11), la Pistocchi fa male sia dalla prima che dalla seconda linea (7-16); entra Miliani per Gallina e Polenzani per Tarducci ma il gap sembra incolmabile (9-18). L’autostop spreca e la Rinascita non perdona, finisce 15-25.

Nel secondo parziale inizio più equilibrato, time-out Brighigna sul primo allungo toscano (4-7), bene Giunti e Mancini in fase di attacco (13-13). Buon momento per le locali, Firenze torna avanti 19 a 17, Miliani spinge le bianconere e si torna in parità (21-21). Zani mura Pistocchi, Trestina sciupa due palle set ma chiude capitan Tarducci a muro (27-25).

Terzo set: l’Autostop ci crede, Giunti (ace) e Tarducci a muro caricano le locali (8-5), time-out Firenze che con Torrini e Pistocchi ritrovano la parità (13-13). Il muro ospite la fa da padrone (15-18), riaggancio Trestina sul 18 pari e poi sul 23 pari, ma le toscane sono più ciniche e si portano sul 2 a 1 (23-25).

Quarto set: Firenze si supera in difesa e in battuta con due ace di Ciotoli (2-7), l’Autostop non ci sta e accorcia le distanze (7-8): Torrini e Giunti si danno battaglia sottorete (14-17), ma le ospiti non mollano la presa. Miliani con due attacchi a punto riporta le locali in parità sul 19 a 19, Trestina però spreca troppo. Sprint toscano che chiude set e incontro (22-25).

Da sottolineare l’ottimo esordio casalingo del nuovo acquisto altotiberino, la giovanissima Rebecca Miliani, con 8 punti personali. Ora due settimane di sosta per coach Brighigna e il suo staff saranno fondamentali per riprendere il cammino verso i play-off: si ripartirà il 4 febbraio sempre tra le mura amiche dal Palafemac, contro il Piandiscò Valdarno (Ar).

AUTOSTOP TRESTINA – RINASCITA FIRENZE: 1-3 (15-25, 27-25, 23-25, 22-25)
Autostop Trestina: Tarducci (c) 14, Giunti 13, Mancini 13, Miliani 8, Artini 6, Zani 6, Gallina 3, Polenzani, Sopranzetti (L1), Giambi M., Giambi C., Cesari, Meucci, Squarcetti V. (L2).
Primo allenatore: Francesco Brighigna
Secondo allenatore: Claudio Nardi
Dir.: Fausto Squarcetti