Sirci-Bernardi: fumata grigia

124

Sirci-Bernardi: fumata grigia. Il comunicato della Sir sull’incontro chiarificatore tra le parti: “Il club effettuerà opportune verifiche ed approfondimenti che richiederanno tempo ed attenzione”

Tarda ancora ad arrivare il sereno in casa Sir Safety Conad Perugia.

Nella giornata di sabato è andato in scena l’atteso incontro tra il presidente Gino Sirci e coach Lorenzo Bernardi dopo la “querelle” emersa dopo il k.o. di gara 5 con la Lube.

Bernardi, secondo voci di corridoio, avrebbe espresso una certa insoddisfazione dopo la partita di playoff a Monza.

All’origine di tutto ci sarebbero state alcune richieste economiche del tecnico a fronte delle sirene milanesi che lo vorrebbero insistentemente sulla panchina della Power Volley (mister secolo ha ancora un anno di contratto con la Sir).

Della cosa ne erano stati informati i dirigenti bianconeri che avrebbero scelto di non informare il patron Sirci prima della fine della finale scudetto.

Un comportamento che avrebbe irrigidito ed infastidito lo stesso Sirci.

Questa la nota stampa diffusa dal club in merito all’incontro chiarificatore di ieri.

“La Sir Safety Conad Perugia, nella persona del presidente Gino Sirci, ha avuto oggi pomeriggio un cordiale incontro con Lorenzo Bernardi e uno dei suoi due procuratori. La società ha chiesto chiarimenti su alcuni aspetti, fatti e comportamenti emersi nella fase finale della scorsa stagione, attribuiti a Lorenzo Bernardi ed al suo entourage. La società stessa effettuerà in merito a quanto emerso stasera le opportune verifiche ed approfondimenti che richiederanno tempo ed attenzione”.

Dunque è fumata grigia, anche se queste parole, per i più, potrebbero suonare come un avviso di sfratto. Seguiranno ulteriori sviluppi in settimana.

Nicolò Brillo