Monini Spoleto vincente, ma non bella

69
Monini Spoleto vincente, ma non bella

Monini Spoleto vincente, ma non bella. Gara d’esordio terminata 3-1 in favore degli oleari che risentono in alcuni momenti di cali di tensione

L’esordio della Monini Spoleto è vincente, 3-1 sui salentini della Aurispa Alessano, ma la vittoria non ha convinto appieno. Troppi gli errori commessi, ventotto il numero finale, così come pesa l’amnesia nella fase finale del secondo set. Oleari in vantaggio 22-19, poi subiscono il servizio di Onwuelo che ribalta il punteggio e pareggia i conti. Certo è la prima di campionato, le intese fra i reparti sono ancora in via di definizione e la formula del campionato consente di poter lavorare in tranquillità. Per gli ospiti guidati da Pino Lorizio rimane una buona prova, non hanno mai mollato ed approfittato ogni volta fosse possibile. Anche per loro tanti gli errori sono stati tanti ed a muro hanno sofferto la migliore efficacia di quello oleario. I tre punti fanno tanto morale alla prima di campionato e siamo convinti che Spoleto non potrà che crescere.

Le formazioni.

Il primo 6+1 ufficiale della stagione per Luca Monti è composto da Zoppellari in regia e Padura Diaz opposto, centrali Zamagni e Aguenier, Romolo e Rosso in banda, Di Renzo e Santucci si scambiano il posto tra difesa e ricezione. Lorizio risponde con Leoni al palleggio e Onwuelo opposto, Drobnic e RIbeiro Kaio schiacciatori di posto 4, Persoglia e Tomassetti centrali e Bruno libero.

La cronaca.

Lavora molto bene a muro Alessano (4-6), ma questa prima parte di gara è in perfetto equilibrio (11-11). I primi trenta secondi li chiede Monti (13-16) qualche errore di troppo in attacco dei suoi. Riparte la squadra di casa che raggiunge la parità sul 18-18 e costringe Lorizio a fermare il gioco. Il tecnico ospite è costretto a chiudere i timeout a sua disposizione dopo un attacco vincente di Zamagni (21-19). Il centrale romagnolo appare ispirato e continua a fermare a muro i leccesi (24-21) e Mariano chiude subito i conti.

Ottaviani subentrato nel primo parziale a Rosso viene confermato da Monti, nessuna variazione nella formazione avversaria. L’attacco da seconda linea di Padura Diaz porta gli oleari avanti (10-9), un vantaggio esiguo che regge fino al 15-14. Poi un attacco di Ribeiro ed i suoi due ace successivi riportano avanti Alessano (15-16). Contro break degli oleari (20-18), la gara è decisamente avvincente, Padura allarga il gap (22-19), ma Spoleto pensa bene di complicarsi la vita (24-25) ed Onwuelo mette fine con un ace.

Onwuelo continua a fare danni dai nove metri (2-4), per fortuna di Spoleto l’opposto di origini nigeriane sbaglia i tre attacchi successivi (5-4). Drobnic al termine di uno scambio molto lungo trova il mani e fuori (11-10), tocca al francese Aguenier portare a tre i punti di vantaggio con un bel muro ad uno (15-12). Padura Diaz porta il +6 (18-12), questa volta il set sembra nelle mani degli oleari (23-19) che chiudono con un errore in attacco di Drobnic.

Sul 2-0 Lorizio chiama subito timeout in questo quarto set. Gli ospiti rinserrano le fila (5-5), non vogliono mollare (11-10). Zoppellari firma il suo quarto mura in partita (13-11) ed esalta il numeroso pubblico presente. Aguenier dai nove metri sigla l’ace del 15-12, ora il distacco sembra incolmabile per i salentini, soprattutto quando Ottaviani, sempre dai nove metri, allunga sul 20-14. La Monini Spoleto si aggiudica set e partita.

I tabellini.

Monini Spoleto – Aurispa Alessano: 3-1 (25-21 24-26 25-20 25-19)

Spoleto: Padura Diaz 21, Aguenier 15, Zamagni 13, Zoppellari 7, Mariano 3, Rosso 1,  Santucci (L1), Di Renzo (L2), Ottaviani 7, Festi. N.E.: Cristofaletti, Katalan, Segoni, Costanzi. All.: Luca Monti e Marco Lionetti.

Alessano: Onwuelo 20, Ribeiro 13, Drobnic 10, Tomassetti 5, Persoglia 3, Leoni 1,  Bruno(L), Scardia 5, Lucarelli 1, Cordano. N.E.: Avelli, Morciano(L2). All.: Pino Lorizio e Marcello De Carlo.

Arbitri: Fredeick Moratti (FR) e Fabio Toni(TR)

Monini (b.s. 12, v. 6, muri 16, errori 16)
Aurispa (b.s. 15, v. 12, muri 9, errori 17)

Angelo Pagano