Lanza: “Contento della mia prova e di quella della squadra”

142
Lanza:

Lanza: “Contento della mia prova e di quella della squadra”. L’Mvp del match di Champions contro Tours: “Abbiamo voluto la vittoria sin dal primo  punto”

Le emozioni della Champions. Quelle vissute ieri sera al PalaBarton con la Sir Colussi Sicoma Perugia che cala il poker battendo i francesi del Tours nella quarta giornata della Pool E di Champions League.

Le emozioni fortissime dell’immediato pregara, con il toccante minuto di silenzio in memoria di Leonardo Cenci. Oggi a Perugia si svolgeranno i funerali, la Sir e tutto il popolo del volley (“Ciao Guerriero… corri tra le nuvole”, hanno scritto i Sirmaniaci nel loro striscione) lo ha ringraziato ieri sera. Si, ringraziato. Perché ad un Guerriero come Leonardo, capace di trasmettere a tutti, con il suo modo di affrontare la malattia, il vero ed unico senso della vita, si può solo dire grazie.

Ci sono state poi le emozioni, certamente differenti, del match. Un match che Perugia ha comandato con lucida consapevolezza, capendo quando spingere e quando controllare, sapendo colpire con i suoi punti di forza e sapendo invece contrapporsi da grande squadra alle qualità dell’avversario.

“Sono contento della mia prova e di quella della squadra – dice l’Mvp della partita Filippo Lanza – Eravamo pronti a giocare una grande partita, partita che era importantissima in ottica passaggio del turno. Volevamo la posta in palio dal primo punto, si è visto in campo e grazie anche al nostro pubblico ci siamo presi la vittoria”.

“È andata molto bene – sottoscrive Marko Podrascanin – Come tutte le gare del girone, anche ieri sera era importante per confermare il primo posto, posizione che cercheremo di mantenere fino alla fine della Pool. Ha funzionato tutto abbastanza bene, abbiamo dimostrato di essere una squadra di alto livello. Forse abbiamo commesso qualche errore di troppo in battuta, ma sono tre punti certamente meritati. Ora davanti a noi abbiamo due, anzi speriamo tre, partite importanti (la trasferta di Modena e la Final Four di Coppa Italia, ndr). Finora sicuramente le più importanti dell’anno”.

Già, perché tra tre giorni si va proprio a Modena per la settima di ritorno di Superlega. Lorenzo Bernardi ha concesso ai ragazzi ventiquattro ore di riposo, domattina si torna tutti al PalaBarton per il breve avvicinamento alla sfida del PalaPanini.