La Sir asfalta anche il Benfica

61
La Sir asfalta anche il Benfica. I ragazzi di Heynen, già sicuri della qualificazione, si impongono 3-1 in Portogallo nella penultima giornata del girone di Champions

La Sir asfalta anche il Benfica. I ragazzi di Heynen, già sicuri della qualificazione, si impongono 3-1 in Portogallo nella penultima giornata del girone di Champions

Quinta vittoria consecutiva nella Pool D di Champions League per la Sir Sicoma Monini Perugia.

I Block Devils, già sicuri del primo posto e quindi della qualificazione ai quarti di finale prima di scendere in campo, espugnano il palasport del Benfica Lisbona in quattro set, volano a 15 punti dopo cinque gare e sono, con una giornata d’anticipo, una delle migliori quattro che saranno quindi teste di serie nel sorteggio della fase ad eliminazione diretta.

Match complicato per Perugia che ha affrontato una formazione agguerrita, spinta dal calore del proprio pubblico e che ha dimostrato di meritare ampiamente la scena europea. I bianconeri, privi di Atanasijevic rimasto a Perugia, hanno saputo però far leva sulla loro maggiore qualità tecnica e su una panchina lunghissima che Heynen ha sapientemente usato durante tutto l’arco del match.

Perugia vince la sfida con due armi principali. La battuta (7 ace, 3 di Hoogendoorn) ed il muro (12 punti nel fondamentale, rispettivamente 5 e 4 per Leon e Podrascanin) sono il grimaldello con cui la Sir Sicoma Monini apre la cassaforte lusitana. Al resto pensano la capacità della squadra di saper giocare e tenere botta anche nei momenti di difficoltà ed i 23 punti di un super Leon (57% in attacco per l’asso cubano di passaporto polacco). Doppia cifra con 12 punti a referto anche per un eccellente Podrascanin.

Torna dunque con il sorriso dalla trasferta in terra lusitana Perugia. E subito nuovo appuntamento alle porte con la trasferta di domenica a Ravenna in Superlega. Altro banco di prova per Heynen ed i suoi ragazzi.

CRONACA

Plotnytskyi e Ricci sono le scelte di Heynen, con Hoogendoorn in posto due. Avvio equilibrato con Hugo Gaspar e Reis Lopez che propiziano il break per i padroni di casa (10-7) con il tecnico belga che getta subito nella mischia Taht. Muro di Leon (14-12). Ace di Podrascanin, Perugia torna a contatto (16-15). Clamorosa topica del video check che sbaglia un’immagine ed inventa un punto per i padroni di casa ne approfitta e scappa via con Wohlfahrtstatter (21-16). Perugia non ci sta ed accorcia con leon ed il muro di Ricci (21-19). Due errori del Benfica ristabiliscono la parità (21-21). Perugia opera il sorpasso con Leon (22-23). Ace di Wohlfahrtstatter e set point benfica (24-23). Podrascanin capovolge con il primo tempo ed ora il set point è per Perugia (24-25). Chiude il contrattacco di Leon (24-26).

La seconda frazione parte con l’ace di De Cecco (2-3). Il Benfica trova il break con gli attacchi di Reis Lopes (6-4). L’ace di Podrascanin pareggia (6-6), il muro di De Cecco capovolge (7-8). Con Ricci al servizio i Block Devils trovano il break (9-12). Ace di Araujo Pinheiro (11-12). Si procede punto a punto con Perugia che resta avanti (16-18). Contrattacco di Oliveira e parità (18-18). Muro di Podrascanin, i Block Devils tornano a +2 (18-20). Ace di Leon (19-22). Plotnytskyi, in campo per Hoogendoorn, porta i suoi al set point (21-24). Invasione portoghese, Perugia raddoppia (21-25).

Resta nel ruolo di opposto Plotnytskyi nel terzo parziale. Gigantesco a muro Podrascanin, lo imita nei due scambi successivi Plotnytskyi (2-6). Oliveira e Wohlfahrtstatter rimettono subito in pista i portoghesi (8-8). Muro di Taht, Perugia riparte (8-10). Smash di Plotnytskyi dopo un missile di Leon dai nove metri (12-15). Out Podrascanin, contrattacco di Lopes ed il Benfica torna in parità (15-15). Ancora Lopes, poi Oliveira e sorpasso Benfica (18-16). Muro di Soares (19-16). Dentro Lanza per Taht. Proprio Lanza accorcia (19-18). Tre errori consecutivi dei Block Devils lanciano i lusitani (23-18). Oliveira porta il Benfica al set point (24-20). Chiude al terzo tentativo Soares (25-22).

Subito 2-0 Benfica nel quarto set. Lanza impatta a quota 4. Ace di Hoogendoorn e vantaggio Perugia (6-7). Doppietta di Leon (9-11). Wohlfahrtstatter pareggia (11-11). Ancora un ace per Hoogendoorn (13-15). Out due volte Lopes, poi di nuovo ace di Hoogendoorn e poi Lanza prima in attacco e dopo a muro (13-20). Il Benfica non molla e cerca la rimonta (16-21). Maniout di Leon (17-23). Ancora Leon, match point Perugia (17-24). Chiude subito il muro formato da Zhulouski e Podrascanin (17-25).

BENFICA LISBONA – SIR SICOMA MONINI PERUGIA 1-3

SET: 24-26, 21-25, 25-22, 17-25

BENFICA LISBONA: Araujo Pinheiro 2, Lucas Gaspar 12, Wohlfahrtstatter 7, Soares 8, Reis Lopes 5, Oliveira 13, Casas (libero), Aleixo 2, Da Silva Violas 2, Lopes 11, Honore. N.e.: Guerreiro, Sinfronio, Simoes (libero). All. Matz, vice all. Barroso.

SIR SICOMA MONINI PERUGIA: De Cecco 2, Hoogendoorn 6, Podrascanin 12, Ricci 3, Leon 23, Plotnytskyi 6, Colaci (libero), Taht 5, Zhukouski, Russo, Piccinelli, Lanza 6. N.e.: Biglino (libero). All. Heynen, vice all Fontana.

Arbitri: Goran Gradinski – Andrei Zenovich

Lisbona: 22 b.s., 2 ace, 59% ric. pos., 23% ric. prf., 50% att., 6 muri
Perugia: 15 b.s., 7 ace, 47% ric. pos., 15% ric. prf., 47% att., 14 muri