La Bartoccini delude ancora: Scandicci espugna il PalaBarton

59
La Bartoccini delude ancora: Scandicci espugna il PalaBarton

Le ragazze di Cristofani cadono in tre set. L’ex Angeloni: “Auguro il meglio a Perugia”

La Bartoccini Fortinfissi Perugia gioca bene ma non basta ad avere la meglio su una delle squadre più quotate del Campionato. La Savino del Bene Scandicci vince in tre set (21-25 22-25 22-25 i parziali) contro le ragazze di coach Cristofani che nonostante il risultato, non hanno particolarmente demeritato.

CRONACA

Il primo set parte punto a punto ed arriva fino al 7 pari, a quel punto Scandicci va in progressione ed va agilmente sul 7-10 trascinate da Pietrini e Lippmann. Cristofani si rifugia nel time-out ma le ospiti non sono soddisfatte e continuano a premere sull’acceleratore fino all’8-14, la tendenza s’inverte grazie alle giocate di Guerra, Barbolini sull’11-14 chiama tempo ma la Bartoccini resta in corsa con Diop e la solita Guerra che dimostra di saper mantenere la concentrazione e quando va al servizio infila due ace (15-15). Le toscane mantengono il sangue freddo e Barbolini pesca dalla lunga panchina Antropova, l’italo-russa nata in Islanda al servizio straccia il set fino al 19-22, sul finale c’è solo da gestire la situazione ed il set viene messo in cassaforte da Pietrini che schiaccia la palla del 21-25.

Nel secondo set la Bartoccini parte subito bene andando sul 4-1, la Savino reagisce ed agguanta la parità sul 9-9, parte il punto a punto che arriva fino al 12-12, le umbre hanno uno scatto in avanti (14-12) ma le toscane non si fanno sorprendere e rovesciano la situazione tanto da indurre Cristofani al time-out sul 15-17, Scandicci si trova nuovamente in condizione di gestire e respinge al mittente le giocate di Perugia con le solite Pietrini e Lippmann, sul finale la tedesca si esalta e mette a segno la marcatura del 22-25 che vale il primo punto ospite.

Terzo parziale che inizia con Scandicci subito avanti sempre trainata dal duo Lippman/Pietrini, sull’1-3 Cristofani chiama il minuto, al rientro le umbre riorganizzano le idee e tornano in corsa con Melandri e Nwakalor (6-6), l’ equilibrio dura poco poiché Angeloni ed Alberti si uniscono alla festa e Scandicci ritorna sul 10-15, Havelkova e compagne non demordono e quando arriva il turno a servizio di Guerra la musica cambia, la schiacciatrice veneta trova il doppio ace del 13-15 inducendo Barbolini al time-out, la pausa riporta l’ordine tra le fila toscane che mantengono il controllo e vanno in progressione sul finale di gara, per concludere poi con Pietrini, MVP del match che mette il sigillo del 22-25 parziale e 3-0 finale.

INTERVISTE

Nel dopo gara le parole dell’ex Veronica Angeloni.

“Siamo contentissime perché abbiamo degli obbiettivi e dobbiamo andare avanti come dei treni, devo comunque dire che abbiamo trovato davanti a noi un’ottima squadra e da ex non posso che augurare il meglio a Perugia. Sono molto contenta di aver avuto la possibilità di essere in campo dall’inizio, per questo ringrazio coach Barbolini per avermi dato quest’opportunità”.

Per Perugia le parole di Bintu Diop, all’esordio da titolare in questa stagione.

“Sapevamo che avremmo dovuto affrontare una partita difficile e diciamo che non è proprio l’ideale per un esordio, all’inizio sono stata molto tesa per questo, poi man mano che entravano i miei punti mi sono rilassata, forse avrei potuto fare di meglio in alcuni fondamentali su cui sicuramente lavorerò in questa settimana ma sono soddisfatta di come la squadra ha giocato anche se il risultato non ci ha reso giustizia, ma del resto dall’altra parte della rete c’era una grande squadra”.

BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 0-3

Set: 21-25 22-25 22-25

BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA: Havelkova 5, Melandri 4, Diop 10, Guerra 17, Nwakalor 6, Bongaerts 2, Sirressi (L), Melli 2, Guiducci 1, Provaroni. Non entrate: Scarabottini (L), Diouf, Rumori, Bauer. All.: Cristofani

SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Angeloni 11, Alberti 7, Lippmann 18, Pietrini 18, Silva Correa 7, Malinov 3, Castillo (L), Antropova 1, Camera. Non entrate: Lubian, Bartolini, Napodano (L), Orthmann, Zilio Pereira. All.: Barbolini

Arbitri: Feriozzi e Frapiccini