Ellera “operaia”: un tassello alla volta verso la chiusura del roster

391
Ellera

Ellera “operaia”: un tassello alla volta verso la chiusura del roster. Dopo le numerose riconferme delle atlete della scorsa stagione arriva una colonia dalla School Volley. E la regia viene affidata all’esperta Schepers

Nonostante la stagione scorsa sia terminata in modo brusco e improvviso, la Pallavolo Ellera riparte con entusiasmo salvando tutti i fattori positivi dalla scorsa stagione.

Arriva, prima di tutto, la riconferma per la guida della prima squadra di serie C femminile, coach Luca Tomassetti.

Poi sono state confermate anche le ragazze che hanno dimostrato spirito di sacrificio e grande voglia di crescere insieme.

Ci riferiamo a Martina Larini, Alessandra Vindice, Camilla Nanni,  Camilla Narciso, Sara Gliorio, la giovanissima Alessandra Cianetti (classe 2003) e Giulia Fanelli che rimarrà nel gruppo nonostante non potrà farne parte totalmente a causa di problemi di lavoro.

Ma ci sono anche delle novità, con la squadra che viene affidata alla regia di Lena Schepers (ex pallavolo Perugia), che con la sua esperienza alzerà sicuramente il livello di gioco.

A Ellera approda anche una colonia dalla Schoolvolley Perugia. Arrivano gli ingaggi della centrale Natalia Bernini, della giovanissima schiacciatrice Marta Baglioni e della schiacciatrice Beatrice Ambrogi.

La dirigenza sta cercando di completare al meglio l’organico e a breve pensa di poter chiudere la rosa.

Il direttore sportivo Papadia è soddisfatto per il lavoro svolto finora:

“Il gruppo si è formato, ancora manca qualche tassello e a breve dovremmo essere pronti per la ripartenza. Le ragazze si sono ritrovate in palestra e già si vede che c’è una buona base per la prossima stagione. E’ uno dei gruppi più giovani che abbiamo avuto negli anni e l’innesto di Schepers ci permetterà di avere una guida esperta per queste ragazze oltre che di fare un salto di qualità importante nel gioco. Speriamo solo che questo periodo di emergenza possiamo buttarcelo alle spalle e continuare a praticare il nostro bellissimo sport senza il quale non sarebbe la stessa cosa”.